2. set, 2021

Per le celebrazioni di Dante 2021 a Bagnacavallo una mostra "a cielo aperto"

È stata presentata mercoledì 1 settembre l’ultima tappa di Dante esule - Percorso contemporaneo, progetto e fotografie di Giampiero Corelli. Alle 18 presso la Sala Oriani dell’ex convento di San Francesco, a Bagnacavallo, sono intervenuti una rappresentanza dell’Amministrazione comunale e della Regione e Domenico De Martino, direttore artistico del Festival Dante 2021.
Poi lo stesso Giampiero Corelli ha guidato la visita nel centro storico della città che ospita la sua installazione fotografica Il lungo viaggio - «L’essilio che m’è dato onor mi tegno» con grandi manifesti affissi nelle vie Mazzini, Farini e Garibaldi nei pressi di Porta Pieve.
Le immagini esposte ripercorrono le tappe del progetto ideato nel 2015 dal fotoreporter ravennate, che ha “imbevuto” la parola esilio nelle acque della quotidianità, degli esili e degli esiliati del mondo moderno.
I manifesti resteranno affissi fino a ottobre.
L’iniziativa rientra negli eventi collaterali della summer school La Piazza Universale – Dante il giusto, presieduta dal professor Carlo Ossola.