20. set, 2021

I "meandri connettivi" di Laura Rambelli in mostra nell'Antica Galleria a Bagnacavallo

Nei meandri dell’Antica Galleria di Bagnacavallo, come simbolicamente in quelli della madre terra, in occasione della Festa di San Michele una mostra racconterà di viaggi interiori ed esteriori, nella luce, nel buio e nei passaggi fra essi.
A proporre tutto questo saranno dal 23 al 29 settembre le opere dell’artista romagnola Laura Rambelli, in particolare ceramiche, che verranno usate anche per installazioni, e quadri, in una personale dal titolo Meandri connettivi.
L’inaugurazione è in programma alle 18 di giovedì 23 settembre.
«Nella sua arte si muovono scene di un mondo misterioso – scrive Chiara Fuschini – quasi di un luogo sacro, c’è un legame simbiotico con la terra, le nuvole, il fascino ipnotico delle acque. Laura è un’artista dello spazio e del tempo cosicché tutta la sua opera può essere letta come un continuo sentire profondo, al centro di un cerchio sacro dove si pone per costruire il suo mondo.»
Creativa, sognatrice, performer, land artist, grafica, pittrice e grafica pubblicitaria, Laura Rambelli crea forme legate alla natura umana, all’ambiente e al mondo femminile che plasma con diversi materiali. Propone installazioni artistiche che spesso diventano esperienze per il pubblico dove vivere l’arte e avvicinarsi alla natura selvaggia.
Le sue esperienze professionali sono molteplici in Italia e all’estero, in galleria d’arte, in spazi aperti e in natura.
Le sue opere e performance artistiche riflettono un complesso processo creativo, selvatico, onirico e femminile che raggiunge un ordine grazie anche alle continue pratiche di meditazione e tecniche di yoga.

L’ingresso dell’Antica Galleria è in via Trento Trieste.
Orari: 18-23 tutti i giorni dal 23 al 29 settembre.
Ingresso gratuito; necessario il Green pass.
Info: www.festasanmichele.it