14. ago, 2021

A Ravenna "Danza e Danze", un parallelo di arti, danza, architettura e cinema

DANZA E DANZE RAVENNA è un progetto realizzato dall’Associazione Avvertenze Generali con il sostegno del Comune di Ravenna, Assessorato allo Sport, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e con la collaborazione dell’Assessorato al Turismo e dell’Assessorato alla Cultura.
DANZA E DANZE è un format che nasce da un’idea di Vittoria Cappelli e Monica Ratti, note produttrici ed organizzatrici di spettacoli ed eventi con un’esperienza nel mondo della Danza pluridecennale, per mettere in parallelo le tre Arti, Danza, Architettura e Cinema, e rinnovare, o creare ex novo nei giovani, lo sguardo sullo spazio pubblico grazie all’armonia della Danza.
IL FORMAT prevede la realizzazione di 3/4 puntate tv da mettere in onda sulle WebTv Ravenna Web Tv e Sport2U, social networks, compresa la diffusione a mezzo stampa di settore, Giornale della Danza e DanzaSì, utilizzando un linguaggio più consono al mondo giovanile ed odierno. Dal 2 all’8 agosto la troupe della Casa di Produzione Victory Media, con la regia di Valerio Polverari, ha effettuato le riprese con cui realizzerà una serie di video che diventeranno patrimonio promozionale di identità culturale per la città e spinta propulsiva per una ripresa economica dell’attività coreutica, ed avranno un uso strategico dedicato, dall’essere mostrate in videoloop nei Musei, in luoghi di cultura o financo nelle Scuole.
I protagonisti sono le 17 Scuole di Danza e Associazioni sportive di Danza del territorio che si sono rese disponibili a partecipare alle riprese video per mettere in evidenza prestabilite peculiarità della città di Ravenna, sia artistiche che culturali.
Oltre a loro nei video vedremo professionisti di grande talento che hanno impreziosito le immagini con interpretazioni appassionate: Serena Sèsè Ballarin (Direttrice di The Den - La Tana degli Artisti), Elisa Billini (danzatrice freelance), Marta Castelletta (Bagart Ballet Company), Laura Collavizza e Kazuki Sugawara (You and Me Danza Sportiva a.s.d.), Cinzia Di Pizio (direttrice del Ravenna Ballet Studio), Matteo Fiorani (Aterballetto), Francesco Giammattei (Scuola Nimadancegroup di Roma), Linda Giubelli (Scala di Milano), Denis Guerrini (Direttore di The Den - La Tana degli Artisti), Nnamdy Nwagwu (danzatore e coreografo freelance).
Sulla scena interprete e voce narrante, l’attore Cristiano Caldironi. Al piano per l’esecuzione di alcuni dei brani scelti per la colonna sonora, il maestro Marco Santià.
I Direttori delle Scuole e Associazioni coinvolte saranno intervistati dalla giornalista Sara Zuccari, Direttore del Giornale della Danza, dalla produttrice Vittoria Cappelli e dalla Direttrice Artistica
Monica Ratti, il 14 e il 15 settembre presso il Circolo Ravennate dei Forestieri, per raccontare la loro realtà e il loro rapporto con la città. L’ aspetto del coinvolgimento in prima persona non solo offre visibilità ma fa sentire partecipi e coinvolti, fornisce ascolti e feedback propositivi.
IL CONCEPT - L’essere consapevoli del luogo in cui ci troviamo è foriero di tutte quelle possibilità di interazione tra noi e il mondo che ci circonda, conferendoci potenzialità e capacità di affrontare l’esistenza cambiandone in meglio la qualità. E’ necessario, quindi, uno sguardo nuovo sul passato, immettendo nuove sollecitazioni che riattivino il metabolismo della coscienza civica, ludica, sociale e partecipativa, che sia da trampolino per un futuro creativo e costruttivo.
Non si tratta solo di una rivisitazione, è piuttosto l’intrinseca ricerca di vivere meglio quello che abbiamo ricevuto in eredità: noi cambiamo al nostro interno insieme ad un mondo che cambia, e sarà in meglio solo se miglioriamo noi stessi! E sono proprio la Bellezza, la Cultura e la Cura di noi, quindi lo Sport, che potranno salvare il mondo!
E’ su questi principi, che partono dall’essenza di trasformazione di corpo e psiche, che anche lo Sport viene coinvolto, con una brillante sintesi che vede l’Assessorato allo Sport del Comune di Ravenna farsi protagonista di un progetto che collega lo Sport alla Cultura; due aspetti apparentemente non in sintonia nell’immaginario odierno ma che trovano una naturale corrispondenza che può essere parafrasata in ‘mens litterata in corpore sano’, a cui non può mancare l’apporto del Turismo, fondamentale attività per l’apertura di spazi di crescita mentale e culturale.
E chi meglio dei giovani può essere l’artefice di questa trasformazione?
La pandemia ha fermato le Scuole e le numerose Associazioni sportive dilettantistiche che si occupano di Danza (di ogni genere dalla Classica alla Contemporanea, dall’Hip Hop ai balli di sala, etc.) e che solo oggi si riaffacciano ad una faticosa riapertura. E’ un mondo che vanta migliaia di adepti e che ha anche una forte connotazione sociale sui territori, quali poli aggregativi di giovani e di tutto il loro contorno sociale e affettivo. Prendere parte a questo progetto significa guardare ad un futuro di crescita, ad una trasformazione e ad una rinascita oltre che culturale anche economica.
DANZA E DANZE RAVENNA non è solo una mera produzione di contenuto, ma riesce a creare nei singoli territori una rete di relazioni atta a mappare il territorio, intercettando le molteplici realtà che interagiscono con il variegato mondo della Danza e del Ballo.
“Quello che in particolare ho apprezzato di questo progetto – dichiara l’assessore allo Sport Roberto Fagnani – è proprio il fatto che elimina barriere che da tempo non hanno più ragione di esistere ma che sono difficili da eliminare. Lo sport, in questo caso la danza, ma lo stesso discorso vale per tutti gli sport, non è solo attività fisica, così come coloro che lo praticano non sono solo atleti, ma ragazzi e ragazze, uomini e donne che nella pratica sportiva trasferiscono le peculiarità del loro essere. Ecco
quindi che progetti come questo, che intrecciano concretamente la valorizzazione del territorio, dell’arte e di un’attività sportiva, sono la strada giusta da percorrere”.

LOCATIONS
Ravenna, oltre ai luoghi simbolo, offre numerose possibilità di scelta di luoghi su cui focalizzarsi. Sono stati i giovani allievi delle Associazioni o i danzatori delle varie discipline a raccontare per immagini questi luoghi.

Antico Porto
Area Dantesca: Tomba di Dante, Chiostri francescani, Quadrarco di Braccioforte, Museo Dantesco
Capanno di Garibaldi
Battistero degli Ariani
Biblioteca Classense
Domus Tappeti di Pietra
Mar – Museo d’Arte della Città di Ravenna
Municipio
Museo Nazionale
Museo Tamo Mosaico
Piazza del Popolo
Piazza San Francesco
Rocca Brancaleone
Teatro Alighieri
Via Cairoli
Via Cavour
Via Galla Placidia

I PROTAGONISTI
Le Scuole
Cecchetti Academy SSD diretta da Michela Bulgarelli
Dance Planet diretta da Maurizio Poletti
Dance Studio a.s.d. diretta da Annalisa Argelli
Focus Danza (Move-it Club a.s.d.) diretta da Mattia Del Vecchio
Habanera Social Club diretta da Luca Moreno
La Soffitta centro Danza a.s.d. diretta da Daniela Pezzi
Lo Zodiaco a.s.d. diretta da Francesca Montanari
Nefer a.s.d. diretta da Cristina Leonardi
Ravenna Ballet Studio a.s.d. diretta da Cinzia Di Pizio
Scuola di ballo Malpassi diretta da Bruno e Monia Malpassi
Sporting Club progetto VS Contemporary Dance Concept diretto da Michael D’Adamio
Tango Popular DLF diretta da Andrea Gasperini
The Den - La Tana degli artisti diretta da Serena Sèsè Ballarin e Denis Guerrini
Uno Tango a.s.d. diretta da Maria Cristina Ruberto e Eros Montaguti
You and Me Danza Sportiva a.s.d. diretta da Maria Letizia Rullo

Con la partecipazione straordinaria dei danzatori professionisti
Serena Sèsè Ballarin (The Den - La Tana degli Artisti)
Elisa Billini
Marta Castelletta (Bagart Ballet Company)
Laura Collavizza e Kazuki Sugawara (You and Me Danza Sportiva a.s.d.)
Cinzia Di Pizio (Ravenna Ballet Studio)
Matteo Fiorani (Aterballetto)
Francesco Giammattei (Scuola Nimadancegroup di Roma)
Linda Giubelli (Scala di Milano)
Denis Guerrini (The Den - La Tana degli Artisti)
Nnamdi Nwagwu (danzatore e coreografo freelance)

Con la partecipazione dei coreografi che hanno coadiuvato alcune delle scuole coinvolte
Sara Buratti per Cecchetti Academy SSD
Ermanno Sbezzo per Ravenna Ballet Studio a.s.d.
Nicola Marino Nimadancegroup e Rocco Suma per La Soffitta Centro Danza a.s.d.
Voce narrante e interpretazione, Cristiano Caldironi

MUSICA
Al piano il maestro Marco Santià che ha eseguito alcune delle musiche della colonna sonora

PRODUZIONE
Un progetto di Monica Ratti e Vittoria Cappelli
Una produzione Associazione Avvertenze Generali
Con il sostegno dell’Assessorato allo Sport del Comune di Ravenna
Con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
Con la collaborazione dell’Assessorato al Turismo
Con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura
Riprese a cura di Viktory Media
Regia Valerio Polverari
Direttore della Fotografia Marko Carbone
Testi a cura di Angela Izzo
Direzione organizzazione e coordinamento Angela Testa
Assistente di produzione Giulia Volta
Supervisione al progetto Emanuele Ladovaz, Presidente Associazione Avvertenze Generali