8. nov, 2021

Dal 10 al 20 novembre la mostra “Le avventure di Sir Enrico Brancaleone” dedicata a Enrico Liverani

“Le avventure di Sir Enrico Brancaleone” è il titolo della mostra che sarà inaugurata mercoledì 10 novembre a palazzo Rasponi dalle Teste, dedicata a Enrico Liverani, l’assessore comunale e candidato sindaco morto prematuramente, a soli 39 anni, il 20 novembre 2015.
In esposizione i lavori di 91 studenti di quattro classi del liceo artistico Nervi Severini degli indirizzi di grafica e pittura – terza C, quarta G, quarta B e quinta B - che hanno tradotto in illustrazioni grafiche e pittoriche il racconto “Le avventure di Sir Enrico Brancaleone”, scritto da Sofia Sajri, un’allieva della scuola media San Pier Damiano, che ha creato il personaggio di Enrico Brancaleone, cavaliere valoroso, generoso e amato dal popolo.
Il racconto aveva vinto l’edizione dell’anno scolastico 2019/2020 del concorso “Le avventure di Sir Enrico Brancaleone”, promosso dall’associazione Amata Brancaleone, che dal 2014 prosegue un percorso per recuperare e rilanciare la Rocca Brancaleone attraverso la realizzazione di progetti sociali, artistici e culturali e che nell'ambito di un Patto di collaborazione con il Comune di Ravenna bandisce appunto ogni anno un concorso per le scuole medie o superiori in memoria di Enrico Liverani, che fin dall’inizio ha sostenuto e incoraggiato l’attività dell’associazione.
Nell’anno scolastico 2020/2021 l’oggetto del concorso è stato l’illustrazione grafica e pittorica del racconto vincitore dell’edizione precedente. Il lavoro delle quattro classi del liceo artistico Nervi Severini coinvolte, sotto la direzione degli insegnanti Cinzia Valletta, Emilio Macchia e Massimiliano Pradarelli, è durato alcuni mesi e ha visto un grande impegno da parte dei 91 studenti e studentesse nel realizzare un progetto editoriale come se fosse stato una committenza reale da parte di una casa editrice. La cura delle illustrazioni e la qualità delle soluzioni grafico/impaginative realizzate hanno messo a dura prova la commissione di esperti a cui è stata affidata la selezione dei lavori per decretare i vincitori e scegliere la versione grafica vincitrice che sarà presentata ufficialmente il 20 novembre in occasione delle premiazioni.
La giuria era composta da esperti, professionisti o docenti nel campo della grafica, dell’arte e della comunicazione e da rappresentanti dell’associazione di promozione sociale Amata Brancaleone: presidente Loris Dalmonte, del consiglio direttivo dell’Amata Brancaleone e presidente dell’associazione Quelli del ponte; componente, Rita Rambelli, sociologa, presidente dell’associazione Amata Brancaleone; esperti Viola Giacometti, docente di Sistemi editoriali per l’arte, consulente di comunicazione per le imprese e responsabile area employer branding presso Storyfactory srl di Milano; Gianluca Achilli, grafico pubblicitario libero professionista, laureato al Politecnico di Milano; Ferrino Fanti, grafico, scenografo, pittore, vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali
Vista la qualità, si è deciso di esporre tutti i lavori in una mostra, allestita dal 10 al 20 novembre a palazzo Rasponi dalle Teste, curata dai docenti Emilio Macchia, Massimiliano Pradarelli ed Enrico Roda. L’inaugurazione della mostra, alla quale sarà presente l’assessore alla Cultura e alla Scuola Fabio Sbaraglia, avverrà a porte chiuse per consentire la partecipazione degli allievi del liceo artistico in ottemperanza alle normative Covid. L’incontro sarà arricchito dalla presenza della professoressa Paola Novara del Museo Nazionale di Ravenna, che parlerà agli studenti della storia di Ravenna nel periodo medievale ed in particolare della Rocca Brancaleone.
Dopo di che la mostra sarà visitabile fino al 20 novembre nei seguenti giorni e orari: dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18.
La premiazione dei vincitori avverrà sabato 20 novembre alle 10 a palazzo Rasponi, nell’ambito di un evento pubblico in occasione dell’anniversario della scomparsa di Enrico Liverani, con la presenza del sindaco Michele de Pascale, che ha anche scritto la prefazione del libro contenente i lavori vincitori, degli assessori Fabio Sbaraglia e Federica Moschini, del dirigente scolastico del liceo artistico Nervi-Severini Gianluca Dradi, della presidente dell’associazione Amata Brancaleone Rita Rambelli e dei familiari di Enrico Liverani.
Al termine della premiazione la compagnia teatrale Siamoseri presenterà lo spettacolo “Brancaleone”, scritto e diretto da Matteo Dalmonte, ispirato al racconto di Sofia Sajri, con Andrea Chioetto, MarcoDari, Ilaria Cottignoli, Luca Funari e Matteo Dalmonte.

Questa la classifica finale del concorso:
Primo premio (diritto di pubblicazione e buoni acquisto) a Simone Babini e Taryn Cavalcoli
Secondo premio (buoni acquisto) ad Asia Galeati ed Elena Dragoni
Terzo premio (attestato di merito) ad Anya Costantina Diaconu e Giulia Boscarino
Quarto premio (attestato di merito) a Carmelo Ali e Giulia Ardore
Quinto premio (attestato di merito) ad Alice Giacomini e Adele Baldisserri

Come ha scritto il sindaco Michele de Pascale nell’introduzione al volume contenente l’opera vincitrice, questa iniziativa “mi consente di fare due cose: ricordare una persona che mi era carissima, Enrico Liverani, alla quale mi legavano non solo l’impegno politico, ma soprattutto una profonda amicizia; e ringraziare l’Amata Brancaleone. L’amore di questa associazione per la nostra Rocca ha portato all’incontro con Enrico, che ha da subito sostenuto le sue iniziative. Un legame che con la morte di Enrico non si è spezzato, ma anzi si è arricchito di significati. Continuando a perseguire il suo obiettivo di valorizzazione della Rocca, l’associazione ha pensato a bellissime iniziative di coinvolgimento dei giovani, per unire il ricordo di Enrico alla promozione del nostro straordinario patrimonio storico – architettonico, che è anche simbolo identitario della comunità”.