13. nov, 2021

Per il Centro Relazioni Culturali la presentazione del catalogo “Dante. Un’epopea pop”

Nell'ambito degli Incontri letterari del Centro di Relazioni Culturali e della rassegna Dante per tutti, martedì 16 novembre, alle 18, nella sala Dantesca della biblioteca Classense, si terrà la presentazione del Catalogo “Dante. Un'epopea pop”, curato da Giuseppe Antonelli con la collaborazione di Giorgia Salerno, edito da Silvana editoriale.
Il volume racconta l’epopea popolare di Dante Alighieri e del suo poema, la cui fortuna, cominciata già nel Trecento, arriva fino ai giorni nostri.
I suoi versi più celebri, impressi nella mente di ciascun italiano, sono diventati quasi proverbiali; altri invece si incontrano nelle canzoni, nelle pubblicità, perfino nelle scritte sui muri. Anche il profilo del poeta, riconoscibile in tutto il mondo, è diventato un’icona familiare, riprodotta in monete, francobolli e monumenti. Ad alimentare tale fama hanno contribuito gli artisti che hanno raccontato Dante e la Divina Commedia con mezzi diversi: dalle illustrazioni ai romanzi, dalle canzoni ai film, dai fumetti ai videogiochi.
Completa la rassegna una sezione dedicata all’arte contemporanea, con opere di maestri internazionali quali Edoardo Tresoldi, Irma Blank, Tomaso Binga, Richard Long, Letizia Battaglia, Kiki Smith, Rä di Martino, Robert Rauschenberg e Gilberto Zorio, scelte per reinterpretare i temi danteschi.
Giuseppe Antonelli è linguista e accademico italiano. Professore ordinario di Linguistica italiana presso l'Università degli Studi di Pavia, svolge anche un'intensa attività extra accademica, collaborando con "L'Indice dei libri del mese", con l'inserto domenicale de "Il Sole 24 ORE", con la sezione linguistica del portale "Treccani.it", con il Corriere della sera. Ha condotto su Radio 3 la trasmissione "La lingua batte" e collabora con la trasmissione domenicale di Rai 3 Kilimangiaro. Ha curato l'intervista a Luciano Ligabue La vita non è in rima (per quello che ne so) (Laterza, 2013) e, con Matteo Motolese e Lorenzo Tomasin, la Storia dell'italiano scritto (Carocci, 2014; Premio Cesare Pavese nella sezione "Saggistica"). Tra i suoi ultimi libri si segnalano: Comunque anche Leopardi diceva le parolacce (Mondadori, 2014), Un italiano vero. La lingua in cui viviamo (Rizzoli, 2016), Volgare eloquenza (Laterza, 2017), Il museo della lingua italiana (Mondadori, 2018), Il sentimento della lingua: conversazione con Luca Serianni (Il mulino, 2019).

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti nel rispetto delle prescrizioni sanitarie.
Per info 0544.482227 - crc@comune.ra.it 

Prossimo appuntamento: martedì 23 novembre alle 18 in sala Muratori della biblioteca Classense, via Baccarini 5, Marco Bonatti presenterà “Dante a piedi e volando. La Commedia come racconto di viaggio” Silvana editoriale. Conduce gli incontri Anna De Lutiis.