16. dic, 2021

Un patto di collaborazione con il comune di Ravenna per le piccole librerie di strada

Firmato un patto di collaborazione tra il Comune – assessorato alla Partecipazione e un gruppo informale di cittadini, cittadine e associazioni con l’obiettivo di valorizzare e curare le little free library della città. Presenti già da qualche anno nella nostra città, le little free library sono piccole casette dedicate al libero scambio di libri, posizionate lungo le strade, nei parchi, o nei luoghi più disparati. Chiunque vi passi accanto ha la possibilità di prendere in prestito i libri che vi si trovano dentro, aggiungerne, scambiarli, riporli in altre casette. L’esperienza delle little free library a Ravenna è iniziata nel 2016 grazie a Daniela Mingozzi, che ha commissionato una prima casetta a Roberto Papetti. Nel tempo il numero di casette è cresciuto, così come il numero di persone che se ne prendono cura. Il patto nasce proprio dal desiderio di mettere in rete queste persone, per condividere le storie e le esperienze di ogni casetta e pensare insieme a nuove idee per le strade della città. A cominciare da un timbro realizzato per identificare i libri che vengono scambiati in città e dare un'identità al progetto comune. Il patto di collaborazione è stato firmato da un gruppo informale di cittadini, cittadine e associazioni, composto da Sabina Morgagni, Rita Rambelli per Amata Brancaleone (associazione di promozione sociale), Julie Wade, Graziella Frassineti per l’associazione Classe Archeologia e Cultura, Patrizia Ravagli per Fidapa - sezione di Ravenna. Il gruppo è rappresentato da Livia Santini. A questi si aggiungeranno presto Anika Bargossi, Betty Soccio e Flavia Maroncelli per Una Panchina per Elisa. I firmatari del patto si sono impegnati a realizzare una mappatura delle casine dei libri esistenti in città, perciò raccolgono indicazioni dalla cittadinanza sui luoghi dove queste sono posizionate. Chiunque può inoltre decidere di attivarsi, realizzare e prendersi cura di una piccola libreria di strada, perché uno degli obiettivi del patto è quello di sostenere chi ha il desiderio di rendere le strade più accoglienti e conviviali e rafforzare il senso di appartenenza al proprio quartiere, attraverso la lettura, che viene così promossa e incentivata.

Per mettersi in contatto con la rete delle little free library è possibile seguire la pagina facebook Piccole Librerie di Strada oppure scrivere una mail a livia.santini@libero.it