10. giu, 2022

I 21"artisti dei 11 paesi nel mondo per una Marina di Ravenna sempre più internazionale

Si è chiusa giovedì 9 giugno, sulla spiaggia dell’Hana-Bi a Marina di Ravenna, la IX edizione di Beaches Brew, l’appuntamento curato da Associazione Culturale Bronson (con un team diviso tra Italia, Olanda e Stati Uniti) che porta nel cuore della Riviera romagnola le sonorità più innovative provenienti dai quattro angoli del pianeta, confermando la vocazione internazionale e la preziosa funzione di scouting della manifestazione: 21 artisti da 11 paesi del mondo (Stati Uniti, Uganda, Indonesia, Australia, Olanda, Svizzera, Canada, Regno Unito, Repubblica Dominicana, Italia, Francia) sono stati i protagonisti di un festival contemporaneo, contaminato, multiculturale, con lo sguardo ancora una volta proteso verso il futuro. Insieme agli artisti, la grande protagonista di BB è stata la community dei partecipanti al festival, che è tornata ad affollare la spiaggia dell’Hana-Bi da tutta Italia ma anche da Germania, Svizzera, Olanda, Belgio, Austria, Regno Unito, Turchia, Irlanda e Stati Uniti. Un pubblico che è tornato finalmente a ritrovarsi, dopo i due anni di stop forzato dovuto alla pandemia, per dare vita con l’ascolto e con il movimento ad un rito collettivo straordinario, pacifico e senza confini di razza, genere o inclinazione: «Abbiamo intitolato scaramanticamente questa nuova edizione del festival Lost in Transitions, e lo abbiamo fatto (ora possiamo dirlo) con la paura di scoprire che il mondo che conoscevamo fosse andato, almeno in parte, perduto per sempre — dice Chris Angiolini, Direttore Artistico del festival –. Le migliaia di persone (abbiamo calcolato intorno alle 12.000 presenze complessive quest’anno) che sono venute a trovarci sulla spiaggia dell’Hana-Bi, nonostante il meteo non sempre benevolo, sono quindi molto di più di un semplice motivo di soddisfazione per chi ha lavorato alla manifestazione: sono la conferma che Beaches Brew è tornato e continua a crescere ed evolversi, al di là del puro dato numerico, in qualità e contenuti». Il festival, da sempre ad ingresso gratuito e con un’attenzione costante alle tematiche ambientali, è stato reso possibile dal prezioso sostegno del Comune di Ravenna - Assessorato alla Cultura, di Regione Emilia-Romagna e Emilia-Romagna Turismo, insieme a quello dei main sponsors Ales&co con i brand BrewDog e Stone, Randi Vini e Estados Cafè e dei partner Confesercenti Ravenna-Cesena, Cooperativa spiagge Ravenna, Club del Sole, Gradisca Spirits, Cuzziol Craft, Pro Loco Marina di Ravenna e Garage Sale. Un ringraziamento speciale al MAR - Museo d’Arte della città di Ravenna per averci invitato nei suoi spazi e ai mediapartner di questa edizione del festival: Radio3 Rai, Zero e Radio Raheem.

Le date dell’edizione del decennale di Beaches Brew, a giugno del 2023, saranno rivelate nel corso delle prossime settimane sul sito beachesbrew.com