29. ott, 2021

Dal 6 novembre al 4 dicembre 4 appuntamenti alla scoperta di Dante Alighieri con la Fondazione Tito

Gli incontri si inseriscono negli eventi collaterali della mostra “Le pagine di Dante - Chicche dantesche della donazione Angelucci”
La Fondazione Tito Balestra Onlus continua nel suo lavoro di ricerca e di divulgazione a corredo della mostra “le pagine di Dante- chicche dantesche della donazione Angelucci” allestita presso la ex Chiesa Madonna di Loreto e visitabile fino al 31 dicembre 2021 e lo fa con quattro appuntamenti intitolati La Fondazione Tito Balestra Incontra Dante Alighieri; da Dante in dialetto, al cinema, alla musica fino al fumetto.
Gli appuntamenti tutti ad ingresso gratuito – consigliata la prenotazione- daranno modo al pubblico di conoscere ed apprezzare sfumature, ogni volta diverse, dell'universo dantesco.
Si inizia sabato 6 con la Divina Commedia in dialetto a cura dello studioso e poeta Giuseppe Bellosi che racconterà e reciterà del rapporto tra i romagnoli e il sommo poeta. Gli incontri proseguono sabato 27 novembre con l’interessantissimo docufilm di Fabio melelli e Michele Patucca “ Dante e la commedia nella storia del cinema” nel documentario viene analizzata la ricca filmografia ispirata a Dante e alla Divina Commedia, dagli anni del Muto fino ai giorni nostri.
Attesissimo l'appuntamento di sabato 4 dicembre con l’illustratore americano George Cochrane che presenterà il suo prezioso manoscritto miniato e illustrato della Divina Commedia edito da facsimile finder.
Venerdì 10 dicembre L'ultimo appuntamento e tanto per rimanere in tema di chicche è curato dal maestro internazionale Piero Bonaguri che presenterà “o donna a cui la mia speranza vige un percorso tra musica e testi danteschi con Piero Bonaguri alla chitarra e Paola Contini voce recitante, Lo spettacolo propone un itinerario originale attraverso alcuni testi danteschi (scelti da “La Vita Nuova” e dalla Divina Commedia), itinerario che potrebbe essere sintetizzato dall'espressione “Dante salvato dall’amore di Beatrice”.

Info e prenotazioni 0547.665850 info@fondazionetitobalestra.org  - ingresso libero con prenotazione consigliata.
Il museo d'arte Fondazione Tito Balestra si attiene alle normative vigenti per il contenimento Covid 19.