4. nov, 2021

Francesco Olivucci restaurato a Forlì da Forlmula Servizi in viaggio verso la fiera di Torino

Domenica 31 ottobre 21 a restauro avvenuto, è partito da Forlì il dipinto di grandi dimensioni 3x2.70 mt dell'autore forlivese Francesco Olivucci. Destinazione la fiera di Torino Flashback presso l'ex caserma Dogali 4-7 novembre alla sua IX edizione il cui titolo è Free Zone.
La rappresentazione, realizzata a tecnica mista matita e acquarello su carta, è la bozza di un più grande affresco eseguito sui muri del Salone D'onore del Palazzo del Governo di Forli (Prefettura), commissionata nel 1938 per celebrare i trionfi del fascismo. Forse per questa ragione poi successivamente rimosso e dunque non più fruibile se non nelle testimonianze fotografiche di repertorio.
150 mq era la superficie originale dell’intera dell'opera affidata ad Olivucci che diventò un significativo interprete del novecento, in particolare di quella "nuova" pittura murale caldeggiata da Sironi, Funi e Campigli in antagonismo alla più borghese pittura da cavalletto.
Olivucci affianca a questa produzione artistica imbevuta di retorica, una ricerca personale incisoria di carattere realista avente per tema la critica al fascismo, l'esaltazione della Resistenza e dei suoi martiri locali.