21. gen, 2022

La Fondazione Tito Balestra di Longiano premiata dalla regione Emilia-Romagna

Sono 19 le convenzioni attivate dalla Regione Emilia-Romagna con altrettante attività museali e la Fondazione Tito Balestra di Longiano è tra queste, il progetto inviato infatti è stato premiato arrivando per punteggio secondo in graduatoria dietro alla Fondazione Ettore Guatelli ma con il più alto contributo assegnato, ben 87mila euro in tre anni che sono sinonimo di quanto la Regione abbia apprezzato il lavoro formativo  e di ricerca dedicato al 900 in tutte le sue sfaccettature del polo culturale di Longiano che da anni da prestigio e visibilità alla città.  Il contributo sarà regolato da una convenzione fra Regione e Fondazione Tito Balestra Onlus. Un consolidamento importante, perché la Regione Emilia-Romagna riconosce dal 2010 la Fondazione Tito Balestra Onlus come struttura di rilevanza Regionale e le finalità del contributo saranno ossigeno  per  l'indispensabile lavoro di conservazione, catalogazione, informazione, promozione, divulgazione e ricerca. Queste le parole del Direttore della Fondazione Flaminio BalestraOgni volta che ci accingiamo a preparare un progetto per una richiesta di contributo cerchiamo sempre di avere ben chiaro che il lavoro di un museo non è solo l'utenza del pubblico, che pure è molto importante, ma è soprattutto memoria, ricerca, catalogazione: tutti lavori che in Fondazione facciamo fin dalla sua nascita nel nome di Tito Balestra che ci ha lasciato una importante eredità culturale.  Per questo siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto, perché il riconoscimento regionale ci dà modo di essere progettuali sulla triennalità e soprattutto ci dà la possibilità di attivare proficue e stimolanti collaborazioni. La Fondazione “Tito Balestra” è situata nei locali del Castello Malatestiano di Longiano. Al suo interno ospita una delle raccolte d'arte del Novecento e contemporanea più ricche dell’Emilia-Romagna. La Fondazione ha sempre operato affinché la città di Longiano fosse dotata di un museo moderno ed efficiente, particolarmente attento agli standard richiesti dalle leggi nazionali e regionali, attuando un’ intensa attività culturale:mostre, convegni, seminari, didattica. Nel 2010, in coincidenza con le celebrazioni per i vent’anni, la Fondazione Tito Balestra Onlus ottiene, grazie a questa mission, con delibera della Giunta della Regione Emilia-Romagna, il “primo riconoscimento dei musei della Regione Emilia Romagna in base agli standard ed obiettivi di qualità ai sensi della L.R. 18/2000”. Questo riconoscimento ha tenuto conto del rispetto delle normative vigenti in materia di musei e di sicurezza con grande attenzione all'attività didattica di cui la Fondazione è stata pioniera nel territorio, alla qualità dei servizi offerti al pubblico, all'attività editoriale e non per ultimo all'uso di tecnologie avanzate, applicate a sicurezza, archiviazione, catalogazione e visite guidate.