28. mag, 2022

Da giugno sbocciano gli eventi al Polo Culturale della Fondazione Tito Balestra

La Fondazione Tito Balestra onlus di Longiano, tra i poli culturali più attivi del territorio, ha in serbo per il mese di giugno un calendario ricco di eventi con l’allestimento di due mostre temporanee,  e tre incontri con l’autore.  Due appunto le mostre il 3 giugno alle ore 18.30 con  inaugurazione della mostra temporanea  "SECONDO ORIZZONTE" a cura di Vanni Cuoghi: 14 poesie di Tito Balestra accompagnate da 14 opere di artisti emergenti che si sono ispirati al poeta.  Mentre il 18 giugno sempre alle ore 18.30  Alla Ex Chiesa Madonna di Loreto  “SCANDITO AD ARTE” -suggestioni sulla misurazione del tempo, in mostra 24 orologi sui quali altrettanti artisti, di provenienza e tendenze artistiche diverse, sono intervenuti trasformando dei semplici orologi “industriali" in vere opere d'arte. L'esposizione avviene a seguito della donazione alla Fondazione 'Tito Balestra" da parte degli artisti dell'intera collezione. Entrambe le mostre saranno visitabili fino al  agosto e comprese nel biglietto della visita alla mostra permanente. Tre invece gli interessantissimi appuntamenti con l’autore;  si inizia sabato 4 giugno alle ore 18.30  il gradito ritorno di Alessandra Ruffino, appassionata studiosa,  critica  che presenta il libro da lei tradotto e curato di  . Piccolo manifesto per gli amatori d’ogni genere, di  Jean Dubuffet Allemandi 2021. Il libro parla del bisogno d’arte  che è per l’uomo un bisogno primordiale, tanto e più ancora del pane. Senza pane l’uomo muore di fame, ma senza arte muore di noia»

Venerdì 10 giugno sempre alle ore 18.30 ancora un appuntamento imperdibile “Pasolini, Pound e Vanni Scheiwiller” a cura di Carlo Pulsoni che racconterà al pubblico un pezzo di storia importante sulla petizione per la liberazione dal manicomio di Ezra Pound dove  Pier Paolo Pasolini ebbe un ruolo fondamentale. 

Giovedì 16 giugno ore 18.30  Francesca Bettini presenta il  libro “Ultimi miracoli” 8 racconti di Alessandro Tamburini,  Pequod 2022 in cui antieroi dei nostri giorni, trovandosi ad affrontare momenti cruciali o nodi irrisolti, superano le proprie fragilità. Otto racconti in cui occasioni mancate e attese rivincite fanno da sfondo agli agguati che il destino prepara in segreto. Sarà presente l’autore.

Info e prenotazioni  0547 665850 e-mail: fondazione@iol.it