1. lug, 2022

Sagge sono le Muse a Longiano festeggiano i trent'anni

14 appuntamenti in luoghi speciali con concerti unici preparati da grandissimi musicisti di fama internazionale, camei di grande prestigio, storia, concerti all’alba nella splendida terrazza panoramica, tanto spazio ai giovani talenti, e per il primo anno le performance di danza e il concorso musicale dedicato a Tito Balestra. Trent’anni di eventi vanno festeggiati con la giusta energia e la Fondazione Tito Balestra Onlus di Longiano ha preparato un grande cartellone estivo di SAGGE SONO LE MUSE 2022 edizione del trentennale, la rassegna d’arte, poesia, nata nel 1992 caratterizzata dalla multidisciplinarietà, propria dell’attività della Galleria d’arte moderna dedicata al Poeta Tito Balestra di cui molti appuntamenti sono a lui dedicati. Dall’ 8 luglio al 10 settembre 14 appuntamenti di grande caratura in luoghi di straordinaria bellezza dai concerti all’alba nella splendida terrazza del castello ai concerti di musica classica e contemporanea nella corte Carlo Malatesta, alla musica Sacra dell'imponente Santuario del Santissimo Crocifisso, un concerto lirico al Teatro Petrella ma Sagge sono le Muse è anche storia, scoperta e presentazione di libri e per festeggiare il trentennale il primo concorso di composizione musicale dedicato a Tito Balestra e le performance di danza. Anche nel 2022 continua la proficua collaborazione con San Marino Artist, San Marino International Music Summer Courses nella persona del Maestro Augusto Ciavatta che a Longiano porterà oltre ai grandi Maestri anche giovani affermati e qualificati musicisti che sicuramente entreranno nella storia della musica internazionale, ma sarà anche partner fondamentale del concorso di composizione musicale “Secondo Orizzonte - Musica”. Il progetto nasce dall’incontro di musica e parole, le Poesie di Tito Balestra come seme da cui far nascere musiche di giovani e promettenti autori del futuro. Le composizioni presentate dovranno essere ispirate agli scritti e/o poesie di Tito Balestra selezionate dai responsabili della Fondazione stessa. In commissione nomi di grande caratura come Lorenzo Pagliei, Rodolfo Rossi, Enzo Filippetti, John Kenny, Augusto Ciavatta, per la Fondazione Tito Balestra due membri fra cui il suo direttore Flaminio Balestra. Al 1° classificato € 500,00 e diploma di merito; al 2° classificato € 300,00 e diplomati merito; al 3° classificato € 200,00 e diploma di merito; segnalazioni speciali della commissione (Diploma). Le composizioni verranno eseguite in un concerto presso il Teatro Petrella di Longiano, il 7 agosto 2022 alla fine del quale verrà decretata la graduatoria dei vincitori. Ma andiamo per ordine, la rassegna Sagge sono le Muse inaugura venerdì 8 luglio con il concerto pianistico curato dal Maestro Andrea Padova Il concerto si avvarrà anche della sua partecipazione musicale con l’esecuzione di musiche di Chopin, il 14 luglio ci si sposta al Santuario del Santissimo Crocefisso per uno straordinario ed imperdibile concerto di musica sacra tra cui spicca il capolavoro universalmente riconosciuto dello Jephte di Carissimi. Sabato 16 luglio attesissima la seconda edizione di La storia va a corte - anno ii, le cronache e gli arcani una serata culturale di approfondimento della storia locale ma anche popolare con figuranti in costume e tanta bellezza. Il 21 luglio Arena Carlo Malatesta lo straordinario concerto lirico con il soprano Ille Saar accompagnata al pianoforte da Pille Saar i due interpreti estoni condurranno il pubblico in un viaggio fra le melodie romantiche del Nord Europa per giungere alle più note melodie d’opera del grande repertorio italiano di Verdi e Puccini. Sabato 23 luglio il tradizionale concerto all’alba dedicato alla nascita di Tito Balestra e con “Melodie italiane" il tenore Pierfranco Manzi con Sergio Scappini alla fisarmonica faranno. Un omaggio alle canzoni e alle melodie del periodo della gioventù di Tito Balestra. Dagli anni ’50 agli anni ’70 del ‘900 una stagione di innovazione e rinascita per tutte le arti. Ancora un concerto all’alba sabato 30 luglio con i Il Vertigo Saxophone Quartet guidato dal Maestro Enzo Filippetti in un programma che prevede musiche di Bizet, Weill, De Pablo, Gershwin, arrangiate per questo ensemble. Carmen, Fandango, Un americano a Parigi ed altre musiche del repertorio internazionale. Una delle novità dedicate al trentennale è l’inserimento della danza grazie alla collaborazione con Heidi Pasini direttrice della scuola ArteDanza di Longiano; mercoledì 10 agosto dalle ore 15:00 alle ore 19:00 ci si immergerà in una Promenade di bellezza in cui le muse in carne ed ossa danzano in una appassionata fusione di ballo, musica ed arte. Il pubblico potrà assistere nelle varie sale del castello a dei micro spettacoli dove la scenografia sarà data dai quadri della fondazione Tito Balestra e lo spettacolo sarà prodotto dall’unione della musica dal vivo e dal balletto classico e contemporaneo. Sabato 13 Agosto l’appuntamento è al Teatro Petrella con un evento dedicato a uno dei più grandi compositori del secondo ‘900, Luciano Berio. Un ciclo di canti popolari provenienti dalla tradizione orale di Paesi come Stati Uniti, Armenia, Italia, Francia, Azerbaigian e dedicati a Cathy Berberien, straordinaria cantante ed interprete. Sabato 20 agosto si ritorna all’aperto con il gradito ritorno di Francesco Libetta, artista generoso e comunicativo, che insieme a giovani pianisti suonerà musiche di Beethoven, Chopin, Brahms, mentre il 27 agosto ancora un appuntamento pianistico a cura del maestro Marcello Mazzoni che con giovani ed affermati interpreti del pianoforte intraprenderà per un viaggio fra musicisti di epoche diverse, non mancheranno sorprese che renderanno questo concerto unico. Ma anche a settembre ci sarà un bel fermento: martedì 6 sarà la volta di Anonima Frottolisti ensemble tra i più rinomati che si occupa del repertorio delle corti umanistiche italiane. In un gioco fra alta e bassa cappella verranno rievocate le atmosfere delle feste e delle cerimonie presso le corti dei Della Rovere, Gonzaga e Malatesta. La rassegna chiude il 10 settembre con un doppio appuntamento alle 18.30 la presentazione del volume “Giuseppe Ungaretti- Lettere di una vita” con Francesca Bernardi Napoletano mentre alle ore 21.00 ancora una volta la musica darà vita alle sale espositive del castello Malatestiano di Longiano, i chitarristi, guidati dal Maestro Marco Piperno, animeranno la visita di spettatori curiosi e appassionati di cultura.