6. lug, 2021

Artigiani, artisti e designers protagonisti dell’estate faentina con Art Parade

Con un progetto del Museo Carlo Zauli finanziato dall’amministrazione comunale nell’ambito della ripartenza delle iniziative dopo l’anno di pandemia, artigiani, artisti e designers animeranno per quattro serate l’estate manfreda due spazi della città, il Museo Carlo Zauli e il complesso degli ex Salesiani proponendo le loro creazioni, stimolando la conoscenza e valorizzando le eccellenze del territorio.
Il progetto, Art Parade, verrà inaugurato domani mercoledì 7 luglio alle 19 al Museo Carlo Zauli, in via della Croce, alla presenza del sindaco Massimo Isola e del direttore dello spazio espositivo Matteo Zauli. Tra il giardino e le sale di quello che fu lo studio storico del ceramista Zauli troveranno posto una ventina di artisti e artigiani che potranno avere a disposizione uno spazio gratuito. Questi i nomi dei partecipanti: Antonella Amaretti, Alessandro Assirelli, Nicola Bacchilega, Damiano Bandini, Aida Bertozzi, Fosca Boggi, Federica Bubani, Collettivo Clarulecis, Paolo Gianessi, Fabiana Laghi, Lorena Cabal Lopez, Cristiano Marchetti Kry, Matteo Morini, Paola Nuovo, Roberto Ortali, Monica Ortelli, Silvia Piani, Alessandro Placci, Adele Quaranta, Laura Rambelli, Maurizio Russo, Simona Serra, Marta Servadei, Stefano Tedioli, Susanna Vassura, Enrico Versari e Monica Zani. Dopo il taglio del nastro e il saluto del sindaco Isola, alle 21, ci sarà un momento musicale con la Brass Band del Dlf che partirà da piazza della Libertà e simbolicamente condurrà i faentini verso il Muso Carlo Zauli.
“Il Made in Italy - spiega il sindaco Massimo Isola - è uno dei grandi temi sui quali si giocherà il futuro dell’artigianato e di conseguenza quello dell’economia del territorio. Abbiamo il compito di essere al fianco delle imprese promuovendo occasioni ed eventi che aiutino il nostro artigianato artistico. A settembre ci sarà la mostra-mercato ‘Made in Italy’ ma non è sufficiente. Per questo che abbiamo contribuito al progetto che partirà mercoledì sera al Museo Carlo Zauli e proseguirà poi negli ex Salesiani. Protagonisti delle serate non sarà solo la ceramica ma l’insieme delle produzioni artigiane che il nostro territorio esprime. La nostra città infatti ha sempre avuto grandi artigiani, ebanisti, fabbri, orafi e tanti altri che hanno reso grande Faenza. Con questi tre appuntamenti potremo ammirare in quanti linguaggi viene declinato il nostro artigianato artistico del territorio”.
Oltre alla prima serata con inaugurazione e brindisi di benvenuto il calendario degli eventi proseguirà giovedì 15 luglio 2021 e giovedì 29 luglio presso il complesso ex Salesiani.