10. nov, 2021

Al Round Table Faenza l'incontro con il presidente Stefano Bonaccini

Nel dialogo moderato dal giornalista Mario Russomanno, il racconto di un impegno quotidiano di governo fatto di idee, nuovi progetti, sogni da realizzare con investimenti per un presente e un futuro da protagonisti. 
La straordinaria occasione del Pnrr da non fallire per l’Italia.
Un appassionato racconto del lavoro quotidiano messo in atto alla guida di una delle principali regioni d’Italia, tra le locomotive del Pil nazionale. Lo ha svolto, moderato dal giornalista Mario Russomanno, Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, invitato come relatore alla serata della Round Table 38 Faenza, svoltasi lunedì 8 novembre presso il Ristorante Casa Spadoni. “E’ un vero onore - ha affermato il presidente della RT 38 Faenza, Riccardo Ligresti – avere qui con noi il presidente Bonaccini, che ringrazio per la semplicità e la voglia di dialogo che ha dimostrato nell’accettare il nostro invito”. Vi è poi stato il saluto della città di Faenza, con l’intervento del sindaco Massimo Isola.
L’incontro è stato impreziosito dalla disponibilità al dialogo di Bonaccini, che ben volentieri ha risposto alle domande del moderatore e degli intervenuti alla serata. Il presidente dell’Emilia-Romagna ha raccontato del suo impegno quotidiano di governo della Regione, di idee, nuovi progetti, visioni da realizzare, con investimenti da mettere in campo per un presente e un futuro da protagonisti. Tutti contenuti questi che si ritrovano anche nel libro recentemente scritto da Bonaccini “Il Paese che vogliamo, idee e proposte per l’Italia del futuro” (edizioni Piemme).
“I contenuti del libro - ha spiegato il Presidente della Regione - sono le cose che annoto ogni giorno toccando con mano i problemi, provando ad allargare lo sguardo al Paese e allungando la vista oltre la contingenza. Ho il privilegio di essere nato e di vivere in una bellissima regione, insieme all’orgoglio di amministrarla da sei anni. Ma quel che serve è per l’Italia, l’Emilia-Romagna non basta a se stessa. Vi è un cambiamento necessario da affrontare con obiettivi ambiziosi, vi è la formidabile occasione del Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza, da non sprecare per realizzare il Paese che vogliamo”.
Tra i partecipanti alla serata, vi erano il Senatore Stefano Collina, la Consigliera Regionale Manuela Rontini il presidente della Camera di Commercio della Romagna, Alberto Zambianchi, il Sindaco di Faenza Massimo Isola , il presidente Round Table Italia, Daniele Cusi.