30. dic, 2021

Ultimi giorni per visitare la mostra "Ballate Giovani" a Savignano sul Rubicone

A Savignano il 2022 si apre con la fotografia. Domenica 2, mercoledì 5 e giovedì 6 gennaio sarà possibile visitare la mostra Balé burdëli. Balere, ballerini e orchestre in Romagna, realizzata da Savignano Immagini in collaborazione con il Comune di Savignano sul Rubicone e Casadei Sonora. La mostra rappresenta un’ideale apertura del 2022 dopo un anno di importanti celebrazioni per Savignano sul Rubicone e la fotografia, con la riproposta di Underground (Revisited), la trentesima edizione del SI FEST e i vent’anni del Premio “Marco Pesaresi”. Ricorrenze che il 2021 ha visto estendere anche alla musica da ballo della tradizione romagnola, il cosiddetto “liscio”: cinquant’anni fa ci lasciava il Maestro Secondo Casadei, omaggiato nella scelta del titolo Balé burdëli, e nel marzo scorso se ne andava il nipote Raoul, che dello zio aveva raccolto l’eredità musicale. Musica tradizionale da ballo in Romagna e fotografia sono un connubio che a Savignano sul Rubicone ha solide radici: risale al 2006 attorno a Palazzo Vendemini la costituzione del Liscio@museuM, centro di documentazione della musica da ballo in Romagna, ma anche di produzione di mostre e pubblicazioni sul tema. Componente dello staff di lavoro, il fotografo ferrarese Andrea Samaritani, prematuramente scomparso nel 2020, realizzò tra il 2004 e il 2010 una ricerca fotografica sull’universo del liscio, dai locali da ballo alle orchestre alle scuole di ballo alle gare e alle feste tradizionali. Queste immagini rappresentano uno dei nuclei fotografici più significativi del Liscio@museuM, insieme alla documentazione, unica per vastità e rilievo, della Casadei Sonora, una cui selezione sarà esposta in mostra. Una sezione della mostra è dedicata alle immagini inedite che Marco Pesaresi ha scattato negli anni ’80 e ’90 in situazioni legate al ballo e alla musica tradizionale romagnola. Immagini dall’archivio di fotografie di Palazzo Vendemini e dagli archivi dei fotografi che gravitano attorno all’Associazione “Cultura e Immagine” e al SI FEST completano il percorso espositivo. La mostra, a ingresso gratuito, è allestita presso Palazzo Don Baronio, Palazzo Vendemini e la Vecchia Pescheria e sarà visitabile con orario 10 -13 /15 -18.