13. set, 2021

Il successo della 18° edizione della festa della piadina baciata dal bel tempo

Bel tempo e tanta gente alla diciottesima edizione della “Festa della Piadina – la pis un po’ ma tòt”, complice una affluenza turistica che non sembra ancora voler lasciare la riviera. Tantissime le presenze all’evento, con soddisfazione della gran parte delle piadinerie ed espositori. La manifestazione è stata patrocinata dal Consorzio ‘IGP Piadina Romagnola’ a conferma, ancora una volta, dell’ottimo livello delle piadine sfornate dagli stand presenti. Un format particolare e vincente questo della diciottesima edizione, praticamente una somma di eventi che si sono fusi in una unica grande kermesse. Innanzitutto, la presenza in Piazza Don Minzoni della finale nazionale di Miss Mamma Italiana, giunta alla sua 28° edizione. Per la cronaca, la nuova Miss Mamma Italiana si chiama Silvia Palamà, ha 30 anni, un figlio di nove ed è originaria di Calusco d’Adda in provincia di Bergamo. Nel pomeriggio di domenica, tutte le 19 finaliste si erano cimentate nella stesura e cottura della piadina con risultati, tutto sommato, più che apprezzabili presso la stand della ’Borgata Vecchia’. La gara ha visto vincitrici due marchigiane: Stella Claudia Monachesi e Ilaria Giorgini, premiate dal Presidente del Consorzio, Alfio Biagini. A loro è andato il titolo di “Azdora numero uno”. Le loro piadine sembravano fatte da mani ‘romagnole’, decisamente … commestibili. Molto interesse ha riscosso la parte strettamente culturale, curata ed organizzata dalla Biblioteca comunale Panzini, la ‘Romagna dei Libri’. Una serie di incontri pomeridiani e serali sotto le ‘Vele’ in piazzetta Fellini con autori ed editori, particolarmente curata, premiata da un pubblico attento e numeroso e con la presenza di personaggi di rilievo del panorama letterario romagnolo.