9. dic, 2021

Tre tappe importanti verso il piano strategico BIM 2040

"Un grande e incessante lavoro condotto dalla primavera ad oggi, che ha visto cittadinanza, portatori di interesse e Amministrazione Comunale tessere relazioni importanti per il futuro della comunità: partendo dal coinvolgimento di bambini, famiglie e giovani, proseguendo con focus dedicati al mondo artistico ma anche all’urbanistica, alla mappatura del disuso e del riuso del patrimonio immobiliare pubblico, grazie al workshop organizzato con l’Ordine degli Architetti alla ex Fornace, valevole ai fini dei crediti formativi per i tecnici presenti. Ora si entra nuovamente nel vivo, con tre appuntamenti nell’arco di dieci giorni che vedranno la Città approfondire i temi della sicurezza, dell’economia turistica e del sociale”, così il Sindaco Filippo Giorgetti annuncia oggi le prossime tre tappe, ognuna delle quali di grande interesse, sulla strada del Piano Strategico Bim2040

La prima in ordine di tempo è quella in programma martedì 14 dicembre, con il dibattito pubblico dal titolo ‘Sicurezza e legalità in Riviera. Protocolli e buone pratiche’, che si terrà alle 17.00 presso il Centro culturale Vittorio Belli di via Italico. L’incontro, aperto sia agli addetti ai lavori che alla cittadinanza, vedrà come relatori il Prof. Alessandro Bondi dell’Università di Urbino, il Prof. Roberto Cornelli dell’Università Milano Bicocca, Valeria Ferraris e Marco Sorrentino di Amapola - Agenzia per la sicurezza e la vivibilità urbana e il giornalista Matteo Marini, con la partecipazione del dirigente del Comune di Bellaria Igea Marina Ivan Cecchini in rappresentanza dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini. “Sarà l’occasione per confrontarsi sulle buone pratiche messe in atto da enti locali e dalle forze dell’ordine nella lotta al crimine organizzato, tema che sarà oggetto presto di una terza pubblicazione dell’Osservatorio: organo che vede la nostra Amministrazione in prima linea, detenendone anche la Segreteria Organizzativa e l’archivio.

Due giorni dopo, giovedì 16 dicembre, si passa invece al Palacongressi di Bellaria Igea Marina, dove alle 20.30 si terrà “quello che è il primo focus operativo del suo genere promosso nella nostra città, che vedrà seduti allo stesso tavolo tutti gli attori produttivi legati all’economia turistica, con l’obiettivo di definire le priorità di sviluppo da perseguire già dal futuro prossimo.” Piano Strategico e turismo si incontreranno quindi in un appuntamento concepito come uno spaccato di quella condivisione e di quel confronto che hanno contraddistinto l’ambizioso progetto Bim2040 sin dagli albori. La prima parte della serata avrà un taglio più divulgativo, con un’analisi degli scenari attuali affidati alla DMO - Destination Marketing Organization, gruppo di lavoro strategico che collabora con Fondazione Verdeblu e Amministrazione in ottica di analisi dei flussi turistici, affiancata dal Sindaco Filippo Giorgetti e dalla ‘comunità scientifica’ rappresentata dal CAST - Centro Studi avanzati sul turismo dell’Università di Bologna e da Uni.Rimini: “partnership che danno prestigio al progetto, la cui presenza al nostro fianco avvalora la qualità e la bontà del lavoro condotto.” La serata proseguirà “aprendo il dibattito a 360 gradi e creando diversi focus group, uno per ogni tavolo della platea del Palacongressi: ognuno di questi, approfondirà un argomento specifico attinto dal tema più ampio che lega economia e turismo, da affrontare attraverso la risposta a tre quesiti: l’obiettivo è quello di passare dai dati agli aspetti operativi in un unico incontro, per poter ‘programmare insieme’ anche attraverso le percezioni espresse dai singoli attori in gioco.

Terzo appuntamento in programma a breve, tra quelli legati al Piano Strategico, è la presentazione del Bilancio Sociale 2020 redatto dall’Amministrazione Comunale, programmato per la mattinata di venerdì 24 dicembre. “Un documento importante che intende assolvere a un duplice compito: da un lato, restituire una ‘fotografia’ del 2020 – anno a cui il Bilancio Sociale è riferito - utile a informare la cittadinanza e renderla consapevole di ciò che è stato realizzato in dodici mesi fatti di incertezze, ma anche di solidarietà e sostegno reciproco. Dall’altro, il Bilancio Sociale ci permette di acquisire ed elaborare un pacchetto di conoscenze in campo sociale funzionali alla pianificazione e alla programmazione delle scelte future: investendo e rilanciando sulla comunità e sul suo capitale umano, puntando con convinzione il timone nella direzione di una coesione sociale fondamentale per la qualità della vita dei nostri cittadini.” Tutto questo, trova sintesi in un documento ampio e dettagliato di oltre cinquanta pagina, frutto di un lavoro profondo portato avanti trasversalmente da diversi uffici comunali in collaborazione con soggetti associativi, volontariato e terzo settore; venerdì 24 dicembre, la prima occasione di condivisione, che avverrà contestualmente alla pubblicazione integrale sul sito comunale e alla pianificazione di altre attività – come ad esempio la realizzazione di singoli abstract – utili ai fini della divulgazione.