16. lug, 2022

Alcune precisazioni per rendere le classifiche più vere!

Dopo aver letto i vari articoli sulla cassifica di preferenze delle diverse località romagnole che non  menziona Bellaria Igea Marina nelle prime posizioni pubblichiamo la seguente spiegazione del Dott.  Marco Montanari, consulente DMO Bellaria Igea Marina: 

A seguito della recente condivisione della classifica delle destinazioni più ricercate del 2022 constatiamo che la classifica esprime le ricerche su un portale -jet cost- che propone pacchetti di volo + hotel.

Data la naturale predisposizione verso un target di italiani e stranieri di confine, che tipicamente viaggiano in auto, per chi è abituato ad analizzare questo genere di dati, è abbastanza naturale non trovare Bellaria Igea Marina tra le prime posizioni, a discapito di una destinazione come Catania che fa del traffico aeroportuale il proprio canale di riferimento 

In ogni caso è importante specificare che si tratta di dati quantitativi, ipotetici (basati appunto su ricerche e non su prenotazioni) e circoscritti, in quanto riferiti al solo mese di luglio.

A tal proposito è bene ricordare che l'indagine Joy in merito al gradimento degli ospiti posiziona Bellaria Igea Marina al secondo posto in Italia, dietro ad Ortisei, a pari merito con Riccione.

In merito ai dati quantitativi invece, a Bellaria Igea Marina siamo già in grado di produrre, con il consuntivo di giugno, un primo bilancio per la stagione estiva 2022.

Analizzando i dati elaborati dalla DMO riscontriamo indicatori migliorativi sul 2021 su tutti i principali indici di performance.

Giugno si è chiuso con una media occupazione del 74,7% contro il 47,7% del 2021. In termini economici la destinazione ha registrato un netto + 13 € di REVPAR  (il significato di RevPAR è nella sua sigla, che sta per Revenue per Available Room e indica il fatturato generato per ogni camera disponibile), sempre sul 2021.

Per quanto riguarda luglio il previsionale al 16.07 indica un occupazione del 86% contro il 77% alla stessa data del 2021 dove il mese si era chiuso con 84%. In termini economici cresce la REVPAR di 12 € dando manifestazione che l'incremento di occupazione è sostenuto da un corrispondente incremento dei prezzi medi.  

Ad agosto, mese decisivo in assoluto, il previsionale segna 77% di occupazione previsionale contro il 67% registrato nel 2021 alla stessa data. In questo ancora maggiore è l'incremento della REVPAR pari addirittura a + 20,3 €.

Positivo anche settembre con occupazione previsionale del 29% contro il 27% del 2021 ed un incremento di revpar di 3 €

Gianmarco Montanari 

Consulente DMO Bellaria Igea Marina