11. dic, 2021

Dal 13 dicembre aperta la prevendita per la stagione del teatro dell'opera all'Alighieri

La Stagione riparte nel 2022 con Aroldo (14, 16 gennaio) e continua con Manon Lescaut e Pinocchio 

L’irresistibile invito al viaggio della Stagione d’Opera 2021/22 del Teatro Alighieri di Ravenna si rinnoverà nel nuovo anno con altri tre titoli d’opera. Il primo appuntamento è quello con l’Aroldo di Verdi (14 e 16 gennaio), produzione dove Emilio Sala ed Edoardo Sanchi, che curano drammaturgia e regia, hanno calato la vicenda in tempi moderni: Aroldo (Luciano Ganci) è ancora un reduce, non delle Crociate ma della campagna coloniale nell’Africa Orientale e il luogo dove si rifugia dopo la scoperta dell’adulterio della moglie Mina (Roberta Mantegna) è un borgo improntato ai valori del nuovo “ruralismo” fascista. L’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, guidata da Manlio Benzi nel titolo verdiano, sarà diretta da Marco Guidarini per la Manon Lescaut di Puccini in programma il 18 e 20 febbraio; la regia è di Aldo Tarabella e Giuliano Spinelli firma le scene. Concludono il percorso opera le immaginifiche avventure di Pinocchio, storia di un burattino (26 e 27 marzo), composta da Aldo Tarabella su libretto di Valerio Valoriani e diretta da Jacopo Rivani alla testa dell’Orchestra Corelli. Lunedì 13 dicembre si apre la prevendita dei singoli biglietti e dei carnet (riduzione del 15% per l’acquisto di tre spettacoli) presso la Biglietteria del Teatro Alighieri (lun-sab 10-13, gio anche 16-18) telefonicamente 0544 249244, online sul sito ufficiale, presso gli IAT di Ravenna e Cervia e in tutte le filiali della Cassa di Ravenna SpA. Per gli abbonati alla Stagione 2019/20 e per gli over 65 sono previste tariffe ridotte, mentre per gli under 18 è riservato uno speciale biglietto a 5 Euro.

Info e prevendite 0544 249244 www.teatroalighieri.org