30. set, 2021

Fondi Europei per i progetti legati alla ciclabilità e proposte nel primo convegno di ExtraGiro

Il primo convegno formativo «Fondi Europei e Nazionali per la Mobilità Sostenibile» ha riscosso grande attenzione, sia dal punto di vista del numero di presenti, sia per gli spunti propositivi e concreti che saranno proiettati sui territori. L'incontro, che si è svolto a Rosà (Vi) nell'ambito della Settimana dello Sport, ha consentito ad imprese, associazioni di categoria, istituzioni ed enti (erano presenti sindaci e assessori di molti dei Comuni del Comprensorio bassanese oltre al sindaco di Rosà, Paolo Bordignon) di conoscere le opportunità oggi esistenti per acquisire fondi per la Mobilità sostenibile a livello amministrativo, europeo, nazionale, regionale e locale.
ExtraGiro è consulente per il progetto-pilota di mappatura e sviluppo della rete ciclabile cittadina di Rosà, , con azione che sta interessando in una prima fase anche i vicini comuni di Cartigliano, Tezze sul Brenta e Rossano Veneto e l'incontro formativo è stato organizzato con l’obiettivo di diffondere le informazioni e conoscenze sui fondi del settennato europeo in corso ed avviare progettualità estese su tutto il territorio. A presentare l'incontro è stato Marco Pavarini, direttore di ExtraGiro, con l'intervento del dott. Antonio Buonocore, esperto di fondi europei e progettualità, che è entrato nel dettaglio delle singole linee di finanziamento.
Tanti spunti per i partecipanti, che sapranno mettere a terra sui propri territori di riferimento, e per gli organizzatori di ExtraGiro, che hanno raccolto dalla platea indicazioni e proposte di prosecuzione di questo dialogo per arrivare concretamente alla progettazione ed esecuzione.
«Sono rimasto colpito della grande attenzione riscossa su questi temi, che solitamente sono abbastanza ostici e tecnici - ha detto dopo il convegno Marco Pavarini, direttore di ExtraGiro -. Sia la parte politica che quella imprenditoriale presenti in sala hanno avuto un approccio molto concreto e pragmatico, dimostrando la volontà di voler percorrere tutte le potenziali soluzioni per dare una opportunità ai propri territori. La scelta che abbiamo fatto con il Sindaco di Rosà, Paolo Bordignon, è stata di aprire il know-how che abbiamo portato a Rosà ad una platea più ampia che possa decidere come personalizzare il proprio approccio. Adesso è il momento di dare concretezza a tutti gli spunti emersi, che è il nostro lavoro principale. A Rosà proseguiranno i lavori del Progetto Pilota che saranno presentati a breve, ma visto l’interesse ricevuto, questo convegno potrebbe anche diventare un roadshow in altre Città e Regioni italiane».
ExtraGiro è il gruppo organizzatore del Giro d’Italia Giovani e dei Campionati del Mondo di ciclismo 2020, che ha sviluppato al suo interno una divisione per favorire la ciclabilità su tutto il territorio e comunicarla nel modo più efficace: Officina 2.0 di persone, prodotti e progetti che ruotano intorno alla bicicletta, legati alla valorizzazione dello sport e alla mobilità sostenibile, al centro della trasformazione green della nostra società.