30. ott, 2021

Ravenna ad Agliana per sfidare una delle favorite alla vittoria del campionato

Il ciclo di ferro del Ravenna, con cinque partite in due settimane, inizia in Toscana, più precisamente ad Agliana, squadra che rappresenta un comune incastonato tra Prato e Pistoia, che negli ultimi anni si sta ritagliando un ruolo sempre più da protagonista in serie D. I nero verdi, infatti, nella passata stagione dopo avere dominato il campionato hanno visto sfumare proprio all’ultimo il sogno di approdare nel professionismo ed anche in questa stagione non nascondono ambizioni di vertice. Si tratterà della seconda sfida di alta classifica per i giallorossi dopo quella interna contro il Lentigione e di un importante banco di prova per capire se i segnali di continuità (due vittorie consecutive) possano essere forieri di un equilibrio e di una maturità acquisita per la squadra di mister Dossena. Di certo l’approccio, punto dolente di questo avvio di stagione, dovrà essere attento e gagliardo, impossibile pensare di potere sempre recuperare da uno svantaggio, a maggior ragione quando di fronte ci si trova una delle favorite per la vittoria finale del campionato. In settimana, dopo un paio di giorni di riposo per ricaricare le batterie fisiche e mentali in vista di questo tour deforce, i giallorossi hanno lavorato con concentrazione ed intensità per farsi trovare preparati alla sfida. Lavoro che è potuto procedere senza intoppi con Dossena che potrà contare domani su tutti gli effettivi, ad eccezione del lungo degente Magnanini. La sfida ai toscani non rappresenta un inedito ma sarà la terza in Toscana, nelle due precedenti occasioni nessuna delle due riuscì a prevalere e gli incontri, entrambi nell’anno 2004 quando le squadre si sono affrontate nei campionati di serie C2, terminarono in pareggio.
Alla vigilia di questa importante gara, Andrea Dossena è così intervenuto in conferenza stampa: “Ogni domenica, su ogni campo portare a casa i 3 punti è veramente difficile. L’Aglianese è un’ottima squadra, con un allenatore che gioca a calcio, solida e cinica. In settimana i ragazzi hanno lavorato con molta intensità e le sensazioni sono positive. I ragazzi sanno che spirito serve per
portare a casa questa vittoria, voglio che lo mettano tutto in campo e non si risparmino.”

I convocati:
PORTIERI: Botti, Salvatori
DIFENSORI: Antonini Lui, Crispino, De Angelis, Grazioli, Nagy, Polvani
CENTROCAMPISTI: Calì, Ceccuzzi, Haruna, Lussignoli, Prati, Spinosa
ATTACCANTI: Ambrosini, Guidone, Macrì, Mascanzoni, Saporetti, Sylla.