2. nov, 2021

Il match con Monza apre il novembre di fuoco della Consar RCM

Contro i brianzoli, domani sera (al Pala de Andrè alle 20.30) Goi e compagni giocano la prima di sei partite dall’elevato tasso di difficoltà.
Tra turni infrasettimanali e sfide alle big, comincia domani sera dal Pala de Andrè il novembre di fuoco della Consar RCM. Il match casalingo contro il Vero Volley Monza costituisce (fischio d’inizio degli arbitri Ilaria Vagni di Perugia e Gianluca Cappello di Sortino alle 20.30) il primo di sei incontri che Goi e compagni dovranno sostenere da qui al 28 novembre. Sfide che si chiamano Monza, al momento seconda in classifica con 7 punti dopo essere stata finalista di Supercoppa, Modena, Vibo (in trasferta), Perugia (al de Andrè, in quella che sarà la giornata giallorossa), Civitanova (fuori casa) e Milano.
La ricetta di coach Zanini per affrontare al meglio questo percorso è nota: niente panico e tanta pazienza e fiducia nelle potenzialità di una squadra che sta portando avanti il suo percorso di crescita. “A Padova abbiamo fatto una gara tenace ma non troppo continua – è l’analisi del tecnico della Consar RCM - e ci può stare per una squadra nuova come la nostra, però ho visto quell’atteggiamento e quello spirito che la mia squadra deve sempre avere. Dobbiamo ripartire da lì e dal punto che indubbiamente ci fa bene”.
Mancherà Peslac, dopo il grave infortunio patito domenica a Padova. Per completare il reparto alzatori è stato chiamato dalla squadra di serie B Lorenzo Ricci Maccarini, che si è preso la maglia numero 4. “Intanto, voglio dire che tutti quanti aspettiamo Milan e ci auguriamo di vederlo il prima possibile in palestra. Rimane il dispiacere per il grave infortunio subito – conferma Zanini - ma dobbiamo guardare avanti e calarci nella realtà di un mese che per noi è un autentico tour de force. Affrontiamo squadre che sono estremamente competitive, con grandi giocatori, in molti casi di grandissima esperienza e fisicità, a iniziare da Monza, e quindi dovremo giocare ancora meglio e tirare fuori ancora qualcosa di più per reggere l’urto. Quindi, testa bassa e concentrati su ogni partita, pensando ad una gara alla volta”.
Farà il suo debutto, proprio contro la squadra in cui ha iniziato la stagione, il centrale Francesco Comparoni, che a Padova ha seguito i suoi compagni nel settore riservato alla dirigenza tifando con grande passione. “Francesco si è inserito bene nei sistemi di allenamento – ammette Zanini – e nel gruppo. Si sta applicando molto ma è un ragazzo in età da Juniores, con pochissima esperienza a questi livelli. Vedremo di inserirlo gradualmente, dandogli il tempo necessario per adattarsi a questa realtà, senza caricarlo di eccessive responsabilità e senza mettergli pressione. Però ha qualità e può darci sicuramente una mano in tutte le fasi di gioco al centro”.
Non manca la nota curiosa. Per la quarta partita di fila, la Consar RCM si troverà da avversario un giocatore che ha fatto parte dell’organico della scorsa annata. Dopo Recine a Piacenza, Stefani con Taranto e Loeppky con Padova domani sera sarà Grozdanov a sfidare per la prima volta da ex Ravenna.