6. nov, 2021

C’è Ravenna-Modena la classica con tanti ricordi

Dopo Monza, la Consar RCM va all’assalto di un’altra corazzata, la Leo Shoes PerkinElmer (domani al Pala de Andrè alle 20.30) nel derby tra le due capitali del volley. E coach Zanini ritrova da avversario dopo dieci anni Giani, con cui in nazionale ha condiviso un successo agli Europei, due vittorie in World League e il bronzo olimpico di Sydney
C’è la partita, ricca di fascino e di storia, la classica della pallavolo italiana. E c’è un suggestivo amarcord e il sapore di una intrigante sfida che torna dopo dieci anni. Consar RCM Ravenna e Leo Shoes PerkinElmer Modena, match valido per la quinta giornata d’andata del campionato di SuperLega Credem Banca, in programma domani sera al Pala de Andrè (si gioca alle 20.30, direzione di gara affidata al duo marchigiano Frapiccini-Luciani, diretta su Volleyball World Tv), è sempre accompagnata da motivi di interesse. Ravenna dà l’assalto a un vero tabù (89 partite giocate nella storia e sono appena 17 i successi), con l’obiettivo di fare un altro passo avanti sulla strada della propria crescita, sancita dai due set e mezzo di buon livello sfoggiati contro il Vero Volley.
“Modena è un’altra di quelle squadre che ha fatto una campagna acquisti sontuosa, ha allestito un roster di grandissimo livello – osserva il coach della Consar RCM Emanuele Zanini - per puntare a vincere qualcosa di importante in questa stagione. E tutti quanti sappiamo perfettamente qual è l’indice di difficoltà di questo incontro. Noi siamo reduci da un match con Monza in cui per lunghi tratti abbiamo fatto vedere cose molto buone. Quella partita è stata di un livello nettamente più alto rispetto a quella di Padova. La partita sappiamo tutti come è andata a finire. Non abbiamo ottenuto punti ma la qualità di gioco è stata nettamente superiore e più alta e questo l’ho detto ai ragazzi. Ci sono stati meno errori, in particolare in attacco e ci siamo espressi a un livello superiore. Ci aspettiamo domani di alzare ancora un po’ questa soglia. Mi auguro che questa progressione continui, poi se questo sarà sufficiente per ottenere qualcosa adesso non so dirlo, lo scopriremo domenica sera”.
La sfida con Modena permette a Zanini, peraltro ex modenese avendo allenato i gialloblu nella stagione 2008/09, di ritrovare da avversario Andrea Giani, con cui da vice coach azzurro di Anastasi condivise un successo agli Europei, due vittorie in World League e il bronzo olimpico di Sydney. Di quell’Europeo e della World League del ’99 tra i protagonisti ci fu anche Leondino Giombini, oggi vice di Zanini sulla panchina di Ravenna.
“Erano due giocatori straordinari e ricordare quelle vittorie fa sempre molto piacere. A loro due mi legano ricordi indelebili. Quei risultati sono parte della storia della nazionale italiana – fa notare Zanini - e anche della mia storia personale e mi fa piacere averli condivisi con loro”. Sul campo Zanini e Giani, i tecnici delle due squadre, non si sfidano dalla stagione 2011/12. L’attuale coach della Consar RCM guidava l’Acqua Paradiso Monza e l’ex azzurro allenava la Roma Volley. Il loro bilancio è in parità: una vittoria a testa. Monza vinse 3-2 all’andata il 29 dicembre 2011, la Roma si prese la rivincita al ritorno (3-1 il 25 marzo 2012). “Saluterò e riabbraccerò volentieri il ‘Giangio’. Col ‘Giombo’ non c’è bisogno: lo vedo tutti i giorni adesso…”, conclude ridendo il coach della Consar RCM che si presenterà a questo match con tutti i giocatori disponibili, ad eccezione di Peslac, infortunatosi alla caviglia destra nella partita di Padova.