6. nov, 2021

Partito il corso Mobility Manager PRO di ExtraGiro e Len per formare i nuovi Mobility Manager

Il corso è partito nella seconda metà di ottobre. Tra i partecipanti ci sono anche il Mobility Manager INPS e Cristina Doimo, manager Ferrero impegnata in una campagna nazionale sulla sicurezza dei ciclisti. Marco Pavarini, direttore ExtraGiro: «Il corso risponde alle esigenze di aziende, pubbliche amministrazioni e liberi professionisti. C’è sempre più richiesta e sicuramente lanceremo altre edizioni del corso nel 2022».
Mentre G20 e Cop26 nelle ultime settimane hanno consolidato la centralità nell’agenda di azioni concrete per perseguire gli obiettivi internazionali in termini di sostenibilità ambientale, in Italia le pubbliche amministrazioni e le aziende stanno maturando una nuova consapevolezza verso il ruolo del Mobility Manager e l’importanza di ottimizzare gli spostamenti dei dipendenti nell’ottica di una maggiore sostenibilità ambientale.
E proprio per formare queste importanti figure di raccordo tra azienda, Comune e attori del settore dei trasporti, ExtraGiro e Len hanno da poco lanciato la terza edizione annuale del corso Mobility Manager PRO, partito lo scorso 18 ottobre.
Al corso Mobility Manager PRO, patrocinato da Federciclismo e Legambiente, stanno partecipando professionisti impegnati in vari settori, dagli enti pubblici alle aziende private, come ad esempio il Mobility Manager di INPS, o Cristina Doimo, ingegnere della Ferrero e ciclista impegnata in una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza.
Tra i partecipanti al corso ci sono Mobility Manager nominati da aziende, Mobility Manager di Area e liberi professionisti che intendono formarsi per mettere le proprie competenze a servizio di imprese sprovviste di Mobility Manager interno.
Il corso prevede 80 ore di lezione con professionisti del settore per acquisire tutte le competenze necessarie allo svolgimento del ruolo, dal quadro legislativo alla redazione del PSCL. Il Mobility Manager è infatti un professionista estremamente versatile e al passo con i tempi, dovendo disporre di competenze trasversali e multidisciplinari in termini di comunicazione, amministrazione, mediazione, conoscenza tecnica e gestione delle risorse umane.
«Il corso - spiega Marco Pavarini, direttore di ExtraGiro - ha avuto ottimi riscontri e feedback positivi da parte dei partecipanti alle prime due edizioni, trovando una importante partecipazione anche in questa occasione. Il corso Mobility Manager PRO sarà riproposto anche nel 2022 nelle 3 edizioni PRO e in altre edizioni differenziate per target e mercati, per rispondere alle richieste già pervenute da parte di aziende, enti e liberi professionisti. Al tempo stesso, saranno attivati dei corsi personalizzati, cercando di rispondere alle esigenze specifiche di alcuni grandi gruppi interessati alla formazione del proprio personale in una direzione di maggior sostenibilità. La sempre maggior consapevolezza delle aziende sul percorso da intraprendere metterà sempre più al centro della propria pianificazione le competenze dei Mobility Manager, chiamati a promuovere il ricorso a forme di mobilità più sostenibili per ridurre l'impatto ambientale, urbanistico e sanitario della mobilità automobilistica privata nello spostamento casa-lavoro».
Al completamento del percorso formativo, i partecipanti al corso potranno avvalersi anche di servizi di coaching personalizzabili sui bisogni delle aziende e dei professionisti, per orientarsi e operare nell’ambito della mobilità sostenibile.
Per info sul corso: https://www.extragiro.it/mobility-management/corso-mobility-manager-pro/