14. nov, 2021

Al Ravenna FC non basta la prestazione che viene beffato dall’Alcione Milano

Sul sintetico di Pero il Ravenna fa vedere sprazzi di ottimo calcio ma, pur dominando la gara, manca quella lucidità che permetterebbe di portare a casa punti, padroni di casa che con una gran giocata di Maini possono festeggiare uno scalpo prestigioso.
Alcione che in avvio vuole fare subito sentire il peso del fattore campo, i giallorossi rispondono trovando in fretta le misure ed il feeling con il campo e rispondendo colpo su colpo. Al 10’ il primo episodio decisivo: palla rubata, probabilmente fallosamente, a centrocampo a Lussignoli e contropiede degli arancio blu, su una ribattuta in area arriva Bonaiti che controlla e insacca. In Ravenna incassato il gol si mette a testa bassa e comincia a macinare gioco, rendendosi pericoloso prima con Calì, ribattuto, poi sul conseguente corner con il colpo di testa di Ercolani che scheggia l’incrocio dei pali. Di nuovo Calì al 26’ prova a trovare il pareggio ma senza fortuna. Non serve la fortuna a Guidone, che sul cross di Macrì fa vedere di che pasta è fatto e con una incornata perfetta trova il gol del meritato pareggio. Giallorossi che continuano a spingere ed ospiti che, con un ottimo Maini, respingono le incessanti offensive ospiti. Allo scadere è solo un recupero prodigioso ad impedire a Spinosa di trovare il colpo vincente dentro l’area piccola. Nella ripresa il copione non cambia ed il Ravenna continua a cercare di sfondare l’arcigna difesa lombarda. Attorno al 20’ è il neo entrato Ambrosini che impegna Vinci in angolo con un velenoso destro dal limite e dopo solo due minuti ci riprova di testa su cross di Saporetti ma trovando nuovamente attento l’estremo difensore. Si riaffaccia nell’area giallorossa l’Alcione e con un contropiede pericoloso guadagna un angolo. Corner battuto magistralmente da Piccinocchi e Maini che si stacca dal marcatore e colpisce al volo sul secondo palo mandando in visibilio i suoi. Padroni di casa che a questo punto si arroccano ancora di più a difesa di un prezioso risultato e Ravenna che non riesce a pungere, l’ultima opportunità arriva sul destro defilato di Saporetti che non riesce ad angolare e viene parato da Vinci. Ravenna che torna a casa a mani vuote, ma si avvia alla settimana del derby con il Forlì forte di un’altra ottima prestazione e con una settimana tipo di lavoro per potere ritrovare la lucidità che oggi avrebbe permesso di portare a casa un risultato ben diverso.

Alcione Milano - Ravenna Football Club 1913: 2-1
Alcione Milano: Vinci, Soldi, Ortolani, Piccinocchi, Maini, Petito, Lattarulo, Bonaiti, Manuzzi, Cannataro, Bangal (33' st Morselli). A disp.: Novi, Tucci, Comi, Latini, Lacchini, Pio Loco, Apicella, Viola. All.: Giovanni Cusatis.
Ravenna Football Club 1913: Botti, Antonini Lui, Polvani, Lussignoli (14' st Haruna), Calì, Saporetti, Guidone, Ercolani (14' st Prati), Macrì (13' st Ambrosini), Grazioli, Spinosa. A disp.: Salvatori, De Angelis, Nagy, Mascanzoni, Ceccuzzi, Sylla. All.: Andrea Dossena.
Reti: 10' pt Bonaiti, 29' pt Guidone, 28' st Maini.
Note: Ammoniti: Bonaiti, Macrì.