13. mar, 2022

Un Ravenna mai domo pareggia con l'Aglianese al Benelli

Partita complicata nell'assolto pomeriggio del Benelli, spalti che vedono un'affluenza che sfiora le 1500 unità e Ravenna che dimostra un carattere da grandissima squadra, rimontando due reti allAglianese e sfiorando una vittoria che sarebbe stata di certo meritata per quanto visto in campo. Dossena è costretto a rinunciare a Botti febbricitante, tra i pali fa quindi il suo esordio stagionale Menegatti. Le rotazioni determinate dalla regola degli under fanno scivolare in panchina D'Orsi, arma decisiva a partita in corso. Ravenna che parte subito forte con lincursione di Spinosa salvata in spaccata da Ricco. Al 5 l'episodio è che cambia la gara, sugli sviluppi di una punizione un rimpallo mette Nieri a tu per tu con Menegatti, lattaccante non pedona e porta avanti i suoi. La partita assume subito un nuovo spartito, con gli ospiti arroccati a difendere un inatteso vantaggio. Il Ravenna fa fatica a trovare spazi con la manovra, cerca di fare male con i calci da fermo, e ci vuole tutta labilità di Ricco per negare prima a Guidone, poi a Spinosa la gioia del pareggio. Il Ravenna chiude a lungo lAglianese nellarea, il pareggio sembra cosa fatta al 40 quando Campagna raccoglie una respinta della difesa e conclude a botta sicura, ma il pallone si stampa sul palo. Allo scadere alleggerimento dell'Aglianese che si presenta pericolosa in avanti con Artioli, il cui diagonale esce di poco. Nella ripresa il copione non cambia, con il Ravenna determinato a raggiungere gli ospiti quanto prima. Di nuovo Campagna ci va vicinissimo ben imbeccato da Calì in area, salta il diretto avversario e conclude alzando ti poco la mira da buona posizione. Con il Ravenna riversato in avanti è lAglianese a sfruttare gli spazi lasciati dai giallorossi ed addirittura a trovare il doppio vantaggio di nuovo con Nieri, abile a scattare in profondità e rubare il tempo a Menegatti. Sotto di due reti il Ravenna non si abbatte e tira fuori ancora di più la personalità da grande squadra. Passano solo 4 minuti e Calì vede lo scatto di D'Orsi servendolo dietro la linea, tocco morbido e palla in rete, partita subito riaperta. Il Ravenna vola spinto dal pubblico e trova anche il 2-2, tiro di Saporetti parato da Ricco, sulla respinta arriva Prati ed insacca. Completata la rimonta il Ravenna adesso vuole lintera posta e non alza il piede dall'acceleratore. Si gioca ad una sola porta ed i giallorossi costruiscono due palle gol nitide per trovare il vantaggio. La prima sugli sviluppi di un corner con Saporetti che non riesce a deviare la spizzata di un compagno da buona posizione e la seconda quasi allo scadere con Spinosa che si accentra e fa partire un tiro violento che scheggia il palo ed esce alla sinistra di Ricco. Nel forcing finale altra palla rubata da D'Orsi in area, ma Ricco chiude il traversone in angolo. Giallorossi che interrompono così la striscia di vittorie ma escono dal campo a testa altissima, tra gli applausi del proprio pubblico e dimostrando un carattere da veri leoni.

Ravenna Football Club 1913 - Aglianese Calcio 1923: 2-2
Ravenna Football Club 1913: Menegatti, Antonini Lui (13' st D'Orsi), Polvani, Calì (31' st Mendicino), Saporetti, Guidone, Ercolani (13' st Nagy), Prati, Spinosa, Campagna (30' st Podestà), Grazioli. A disp.: Billi , Angelini, Belli, Haruna, Lussignoli. All.: Andrea Dossena.
Aglianese Calcio 1923: Ricco, Romeo, Zanon, Di Blasio, Colombini, Canali, Michelotto (35' st Lombardi), Meucci, Nieri (41' st Djibril), Artioli, Tempesti (31' st Sgherri). A disp.: Morandi, Chiti, Cesaretti, Lazzeri, Fofana, Sali. All.: Simone Venturi.
Reti: 24' st Nieri, 28' st D'Orsi, 31' st Prati, 8' pt Nieri.
Note: Ammoniti: Tempesti, Colombini, Michelotto, Di Blasio, Campagna, Romeo, Spinosa, Lombardi.