2. apr, 2022

Derby ad alta tensione a Forlì tra galletti e leoni bizantini

La settimana dei derby in casa giallorossa si apre con lo scontro in trasferta a Forlì, gara valida per la giornata numero 31 di questo campionato.ono tanti i motivi che rendono questa una gara da non perdere. In primo luogo c’è il fascino e la rivalità di un derby romagnolo che ha costellato la storia di entrambe le squadre fin dai primissimi anni di attività. Entrando nello specifico della gara, gli avversari occupano al momento l’undicesima posizione in campionato, ben lontani dalla zona playoff che ad inizio stagione sembrava l’obbiettivo minimo per i biancorossi. La stagione è stata invece più tribolata del previsto, con risultati altalenanti ed avvicendamenti in panchina. Dopo Giovanni Cornacchini e Massimo Gadda ora il Forlì è guidato da Mattia Graffiedi, che nelle 12 partite fin qui disputate ha collezionato 6 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, risollevando la classifica dei galletti. Facile immaginare come vincere il derby possa essere un modo per dare prestigio ad una stagione vissuta al di sotto delle attese. La partita che per questi motivi già vive di un pathos particolare, avrà un ulteriore carico adrenalinico vista la quantità di ex in campo. Se nel Ravenna infatti troviamo Spinosa che ha indossato la divisa del Forlì tra il 2016 ed il 2017, sono ben cinque gli ex giallorossi tra le file degli avversari: i difensori Ronchi e Capitanio, i due fratelli Ballardini e Rrapaj, che proprio con Elia Ballardini fu protagonista della promozione giallorossa in serie C nella stagione 16/17. Allenatori che nel preparare la gara hanno dovuto fare fronte a qualche problematica, Graffiedi infatti dovrà fare a meno di 3 squalificati: Ronchi, Longo e Manara e del portiere infortunato De Gori, che proprio al Benelli tenne a lungo in partita i suoi. Rientra ad occupare il centro dell’attacco l’esperto Pera, già autore di 12 reti in campionato. In casa giallorossa, apprensione per le condizioni di Ercolani e Spinosa, entrambi hanno lavorato a parte in questi ultimi giorni ed il loro impiego rimane tutt’ora in forse. Rientra dalla squalifica Antonini Lui pronto a tornare al centro della retroguardia. Come di consueto il tecnico giallorosso Andrea Dossena ha toccato le corde della mentalità nel presentare la partita: “Mi aspetto un Forlì aggressivo, strutturato e che vuole vincere. È una partita con un carico di adrenalina superiore e mi aspetto un avversario che scenderà in campo magari per mettere una tacca sul petto in un campionato che non è andato come volevano. Il messaggio che ho passato ai miei ragazzi è che per uscire con un risultato buono servirà una super prestazione da tutti i 20 che verranno convocati, tutti devono dare il 110% e dobbiamo essere noi a dimostrare di essere la seconda forza del campionato.”

I convocati dacmister Dossena per il derby di domani contro il Forlì:

PORTIERI: Botti, Menegatti

DIFENSORI: Antonini Lui, Ercolani, Grazioli, Haruna, Nagy, Polvani

CENTROCAMPISTI: Angelini, Calì, D'Orsi, Lussignoli, Prati, Spinosa

ATTACCANTI: Andreani, Belli, Campagna, Guidone, Mendicino, Podestà, Saporetti