9. apr, 2022

Al Benelli la partita delle partite con un Ravenna pronto all'assalto della capolista Rimini

La partita più attesa del campionato è alle porte e domani al Benelli si potrà assistere ad un derby tra Ravenna e Rimini che con i dilettanti centra ben poco. Sarà il blasone delle due squadre, sarà la posta in palio, sarà il percorso più che brillante fatto dalle due avversarie, ma gli ingredienti per una partita da non perdere ci sono tutti. Ingredienti che hanno lanciato una vera e propria corsa al biglietto, volatilizzati i 627 del settore ospiti, con i riminesi che sperano di dare la spallata definitiva al campionato, ma altrettanto importante la risposta dei ravennati che, prevendite alla mano, domani sfioreranno le 2000 presenze, l’obiettivo è chiaro spronare i giallorossi a mantenere viva la speranza di riaprire il campionato. Quel che è certo è che anche la cornice di pubblico sarà degna della posta in palio. Il Rimini guidato da Gaburro è stato costruito in estate per dominare il campionato, rosa profonda quella biancorossa che ha impostato nella solidità difensiva il proprio punto di forza per raggiungere una media punti altissima, oltre 2,5 punti a partita. Un ritmo forsennato che li vede al comando della classifica praticamente da inizio campionato. Prolifico e pericoloso anche l’attacco che vive dell’estro di Gabbianelli, della rapidità di Piscitella e della concretezza di Mencagli su tutti. Il percorso dei giallorossi è noto a chi segue le gesta della squadra bizantina, ricostruito in estate il Ravenna è cresciuto passo dopo passo incarnando il credo offensivo di Dossena e diventando una macchina da reti. Un lavoro che ha portato diversi elementi della rosa a sviluppare tutto il proprio potenziale, si pensi alla favolosa stagione di Saporetti impreziosita da 25 marcature o a Calì che da mezz’ala è andato in rete ben 10 volte. Un percorso fantastico e sopra le aspettative quello del Ravenna che, dopo aver portato il distacco a sole 3 lunghezze, adesso vede i giallorossi scivolati a -8 dopo l’inattesa sconfitta contro il Forlì. Il lavoro in settimana guidato da Dossena ed il suo staff è proseguito con il consueto altissimo ritmo ed ha potuto contare su tutti gli effettivi, smaltita velocemente la delusione di domenica si è tornato a sudare per cercare una vittoria determinante davanti al proprio pubblico. All’andata le due squadre impattarono 1-1, biancorossi avanti nel primo tempo con la rete di Mencagli cui rispose nella ripresa il colpo di testa di Cali, ben imbeccato dal piazzato di Lussignoli.  Le parole di Andrea Dossena estratte dalla conferenza stampa della vigilia della partita più importante della sua carriera da allenatore: “Abbiamo tanta voglia di rivincita per la partita di domenica scorsa contro il Forlì. I ragazzi sono motivati, hanno voglia di divertirsi e speriamo sia una bella partita sotto l’aspetto del gioco, sotto l’aspetto del dinamismo. Domani dobbiamo essere bravi a leggere sempre le situazioni e creargli più difficoltà possibile. Se siamo riusciti a portare così tanta gente al Benelli è solo merito di questi ragazzi, si devono godere uno stadio così e spero che sfruttino questo calore che arriverà dal Benelli in modo positivo.” 

La lista convocati da mister Dossena in vista della gara di domani contro il Rimini

PORTIERI: Botti, Menegatti.

DIFENSORI: Antonini Lui, Ercolani, Grazioli, Haruna, Nagy, Polvani.

CENTROCAMPISTI: Angelini, Calì, D'Orsi, Lussignoli, Prati, Spinosa.

ATTACCANTI: Belli, Campagna, Guidone, Mendicino, Podestà, Saporetti.