30. ott, 2022

Una Consar Rcm poco decisa perde a Cuneo per 3-1

Goi e compagni escono battuti da Cuneo per 3-1 ma il match si indirizza nel terzo, che Ravenna ha il torto di non chiudere a proprio favore, dopo avere rimontato sei punti e avere avuto la palla set. Grande serata al rientro dall’infortunio per Pinali (18 punti).
Cuneo in campionato resta tabù per Ravenna. Finisce come l’ultima volta, 3-1, l’1 dicembre 2013 e finisce con il grande dubbio in casa ravennate su cosa avrebbe potuto essere lo sviluppo del match se la Consar Rcm avesse vinto il terzo set dopo aver rimontato sei punti e avuto tra le mani il pallone del set. I padroni di casa, in evidente difficoltà, hanno trovato il bandolo della matassa e spostato a loro favore l’ago della bilancia del match. L’esperienza della Banca Alpi Marittime Acqua San Bernardo alla fine ha avuto la meglio sulla formazione ravennate, apparsa discontinua in diversi frangenti della partita.
I sestetti. Pinali recupera dall’infortunio e trova un posto nello starting six avvicendando Orioli, che ha accusato un problema fisico alla vigilia. Per il resto conferme per Bonitta con Coscione-Bovolenta, Arasomwan-Comparoni al centro, Pol in attacco e Goi libero. Coach Giaccardi dà fiducia al sestetto che ha iniziato il match di domenica scorsa contro Lagonegro, con Pedron in regia, Santangelo opposto, Sighinolfi e Codarin al centro, Botto e Parodi (che sente un fastidio nel riscaldamento e vien subito sostituito da Chiapello) schiacciatori e Bisotto libero.
La cronaca della partita La BAM prova il primo scatto sul 3-1, la Consar Rcm annulla lo svantaggio col punto del 6 pari. Ma la squadra di Giaccardi sfrutta due errori ravennati e un ace favorito dal nastro per piazzare un break di 4 punti (10-6). Un muro di Cuneo favorisce il +5 (12-7) e Bonitta corre ai ripari chiamando il timeout. Ma il piatto del primo set si è decisamente inclinato dalla parte di Cuneo che trova punti con facilità e difende molto bene, raggiungendo il massimo vantaggio (15-8). L’Acqua San Bernardo non lascia spazio ai tentativi di rimonta di Goi e compagni, nonostante la buona vena di Pinali (5 punti e 62%) e va a prendersi il primo set.
La Consar Rcm inizia il secondo set con Orto al posto di Bovolenta e Pinali opposto. L’inizio di Ravenna è decisamente buono e con tre punti di fila allunga sui padroni di casa (3-6) e due muri di Comparoni e un ace di Orto valgono il +5 (4-9) e Giaccardi deve già consumare i suoi due timeout. Cuneo si scuote e risale a -1 (10-11). E’ Pinali a frenare la corsa piemontese e a far prendere ai suoi il +2, margine che Ravenna porta avanti fino al 15-13. Qui Cuneo trova i punti della parità. Ma la Consar Rcm non si abbatte e ritrova precisione e punti (17-20) e un margine che Cuneo non riesce più a ricucire.
Scappa via la BAM all’inizio del terzo set (5-2) in cui Ceban e Truocchio entrano nello starting six al posto di Arasomwan e Pol. La Consar Rcm fatica in questo frangente, Cuneo vola sul +6 (10-4) ma il rientro in campo di Arasomwan (con due attacchi vincenti e un muro) suona la carica e Ravenna si procura un momento molto favorevole, rosicchia punti su punti fino a ritrovare la parità a quota 16 con un gran muro e il vantaggio (16-17) con un attacco di Comparoni. Finale di set appassionante: Cuneo va avanti 21-19, Ravenna recupera e sorpassa (21-22), e si procura un set ball (24-23) ma non riesce a chiudere e Cuneo ne approfitta per andare sul 2-1.
Goi e compagni non si abbattono. Il primo allungo nel quarto set è il loro (2-4) ma la controreplica dei padroni di casa fa male, con un break di 5 punti che decide le sorti della gara (12-7). La Consar Rcm, nonostante i 18 punti di Pinali, miglior marcatore della gara, si arrende progressivamente e l’Acqua San Bernardo dilaga, andando a vincere 3-1.

Cuneo-Ravenna 3-1
(25-19, 21-25, 26-24, 25-18)
BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Pedron 4, Santangelo 13, Codarin 6, Sighinolfi 7, Botto 15, Parodi, Bisotto (L), Cardona 7, Kopfli 4, Lanciani, Chiapello 16. Ne: Esposito, Lilli (lib.). All.: Giaccardi.
CONSAR RCM RAVENNA: Coscione 1, Bovolenta, Comparoni 9, Arasomwan 8, Pinali 18, Pol 4, Goi (lib.), Orto 4, Mancini 1, Ceban 1, Truocchio 4. Ne: Chiella (lib.), Orioli, Tomassini. All.: Bonitta.
ARBITRI: Selmi di Modena e Scotti di Sospiro (Cremona).
NOTE: Durata set: 24’, 28’, 34’, 25’, totale: 111’. Cuneo (3 bv, 23 bs, 11 muri, 13 errori, 49% attacco, 68% ricez., 30% perf.), Ravenna (5 bv, 13 bs, 7 muri, 12 errori, 36% attacco, 56% ricez., 28% perf.), Spettatori: 1387.

Addetto Stampa Consar Rmc Massimo Montanari