7. nov, 2022

Vittoria piena per una Consar Rcm bella e convincente

Contro la Consoli Mc Donald’s Brescia arriva il terzo successo in campionato, il primo da tre punti, per la squadra di Bonitta, che diverte e si diverte e mette in evidenza ancora il valore e il potenziale dei suoi tanti ragazzi in organico.
Sotto gli occhi del campione del mondo Giulio Pinali, ex opposto di Ravenna, una Consar Rcm bella e convincente, che diverte e si diverte, che gioca, difende e mura, batte 3-0 la Consoli Mc Donald’s Brescia e l’aggancia in classifica a quota sette. La terza vittoria in questo campionato di A2, la prima da tre punti (non succedeva dall’aprile 2021), ha il timbro della sua componente giovanile, con Bovolenta miglior marcatore con 22 punti, Comparoni dominante a muro (5 dei 10 punti totali arrivano da lì) e Mancini che, schierato in cabina di regia, sul 19-20 per gli ospiti nel secondo set, gioca con la sicurezza di un veterano e supera a pieni voti l’esame. Il resto la fa una ricezione assai efficace (80%, col 39% di perfezione) e un attacco con molte soluzioni, nel quale spiccano i 18 punti di Roberto Pinali, che ripete così il bottino di Cuneo,.
I sestetti di partenza Marco Bonitta recupera Orioli e Bovolenta e per la prima volta in stagione ha il roster al completo. Al via il sestetto tipo con Coscione-Bovolenta, Arasomwan e Comparoni al centro, Orioli e Pinali in attacco. Goi è il libero. Zambonardi si affida allo starting six abituale con la diagonale Tiberti-Galliani, i centrali Candeli ed Esposito e gli schiacciatori Gavilan e Loglisci. Franzoni è il libero.
Il commento della partita Brescia prende il primo vantaggio (1-3) ma poi c’è il break della Consar Rcm, 4 punti propiziati da Bovolenta e Pinali, che mostrano subito di essere in serata (5-3). La Consoli ritrova la parità a quota 6 Si apre una fase di cambi palla, fino al 13 pari, spezzata da un’accelerazione di Ravenna con un ace di Comparoni e un attacco di Pinali (16-13). Tre punti consecutivi di Pinali propiziano il +5 (19-14). La Consoli prova la rimonta ma Goi e compagni non concedono spazi e si aggiudicano il set.
La Consar Rcm spinge subito sull’acceleratore nel secondo set e sul 5-2 Zambonardi è costretto al time-out. Lo stacco fa bene al Brescia che al rientro cambia decisamente marcia e con un parziale di 10-2, grazie al buon momento di Gavilan ed Esposito, prende un margine di 5 punti. Come a Cuneo nel terzo set, la formazione di Bonitta trova il modo di ricucire il distacco: Bovolenta la riporta sotto (12-14) e poi esplode il colpo del 18-19. Bonitta lancia in regia Mancini. Un errore ospite vale il 20 pari. Poi un gran muro di Pinali segna il sorpasso (21-20). Appassionante finale punto a punto: questa volta Ravenna non spreca l’occasione anche se il 2-0 arriva al quarto set ball con Comparoni protagonista assoluto con tre punti di fila. Conferma per Bovolenta: altri 9 punti e 64% in attacco.
Brescia tenta lo scatto rabbioso nel terzo set (1-3 e 4-6), rintuzzato subito dalla Consar Rcm (6-6), nella quale Mancini è confermato in cabina di regia. Ravenna ci crede, spinta dal pubblico, nel quale sono presenti molti alunni delle primarie Randi e Gulminelli e diversi piccoli atleti de centri di avviamento, e allunga a + 3 (9-6) e poi con Orioli, abile nel tocco sottorete, a +4 (13-9). Dal time out riemerge un Brescia aggressivo, che infila una serie di tre punti (13-12), subito frenata da Goi e compagni che ripartono di slancio e con una serie di 5 punti vanno sul 18-13 e poi a conquistare il match su un Brescia ormai spuntato, al quale non basta Galliani: sette punti per lui in questo set e 13 complessivamente.
Il commento di coach Bonitta “Una bella vittoria, da tre punti, al termine di una partita in cui abbiamo anche sofferto, soprattutto nel secondo set. I ragazzi sono stati bravi e anche i cambi hanno funzionato, perché tutti sono entrati nel modo migliore. Avevo detto loro che era ora di diventare una squadra vera. Non che prima non lo fossimo ma non c’era mai stata l’occasione di essere al completo. Per la prima volta eravamo tutti abili e arruolati, quindi era l’occasione di dimostrare che la squadra così com’è composta ha un valore importante”.

Ravenna-Brescia 3-0
(25-21, 28-26, 25-20)
CONSAR RCM RAVENNA: Coscione, Bovolenta 22, Comparoni 10, Arasomwan 4, Orioli 7, Pinali 18, Goi (lib.), Orto, Mancini, Truocchio, Ceban. Ne: Chiella (lib.), Pol, Tomassini. All.: Bonitta.
CONSOLI MC DONALD’S BRESCIA: Tiberti, Galliani 13, Candeli 3, Esposito 11, Gavilan 11, Loglisci 9, Franzoni (lib.), Gatto, Giani. Ne: Luisetto, Bisi, Abrami. All.: Zambonardi.
ARBITRI: Salvati di Palestrina e Verrascina di Roma.
NOTE: Durata set: 29’, 30’, 31’ totale: 90’. Ravenna (3 bv, 12 bs, 13 muri, 8 errori, 51% attacco, 80% ricez., 39% perf.), Brescia (3 bv, 12 bs, 3 muri, 5 errori, 44% attacco, 47% ricez., 14% perf.). Spettatori: 853.